Ispica, la Regione finanzia asilo nido multifunzionale

Tempo di lettura: 4 minuti
E’ stata pubblicata la graduatoria regionale definitiva che approva un finanziamento di
357.438,92 euro in favore del Comune di Ispica per la “realizzazione di un asilo nido multifunzionale presso il plesso scolastico Sant’Antonio”.
”L’idea progettuale – spiegano gli assessori comunali  Lino Quartarone e Michele Fronterre’ – , è   di migliorare la qualità degli ambienti scolastici con specifico riferimento al piano inferiore del plesso Sant’Antonio, situato nel quartiere storico di Cartidduni e su cui stiamo investendo con azioni di riqualificazione urbana.  L’originalità del progetto sta nell’integrare interventi strutturali, tutti  connotati da una alta sostenibilità ambientale,  con le esperienze pedagogiche.  Si è scelto di lavorare sui luoghi di comunicazione come corridoi, saloni, classi oltre che negli spazi esterni che si affacciano al Parco archeologico della Forza e alla Cava, cercando di utilizzare arredi innovativi, spazi multifunzione e la tecnologia: area teatro-cinema, area robotica educativa e coding, area educazione alimentare/laboratorio di cucina, il biblionido, area musicoterapia, area grafico/pittorica, area plastico/manipolativa, area comunicativa, area psicomotoria e yoga, area cognitiva, area affettiva, area naturalistica e agri-nido con orto didattico all’aperto e parco giochi inclusivo”. Il progetto vuol coniugare l’apprendimento con la bellezza, soprattutto se si tratta di luoghi dove ogni giorno vivono e crescono generazioni di bambini.
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI