Associazione Mozart Italia Modica. Arriva Elisabetta Guglielmin

Con l’integrale delle Partite per Clavicembalo di Bach
Tempo di lettura: 2 minuti

Grazie alla collaborazione tra l’Associazione Mozart Italia sede di Modica e l’Orchestra Barocca Siciliana, Modica e Siracusa quest’anno saranno unite in musica dall’esecuzione integrale delle Partite per Clavicembalo di Bach a cura di Elisabetta Guglielmin: metà del programma sarà infatti eseguito a Modica, mercoledì 12 agosto, in occasione del secondo appuntamento di Vespero Musicale, l’altra metà il 19 agosto a Siracusa, in occasione della Settimana Barocca.

L’appuntamento modicano è come sempre alle 21 nell’atrio di Palazzo San Domenico a Modica, con le note della Partita n. 1 in Sib magg. BWV 825, della Partita n. 3 in La min. BWV 827 e della Partita n. 4 in Re magg. BWV 828.

“Le sei Partite per clavicembalo di J. S. Bach (BWV 825-830) – ricorda Elisabetta Guglielmin – compaiono nella I parte della Clavier-Übung pubblicata nel 1731. Prima di questa edizione, le sei Partite, destinate ‘ai dilettanti’ e utili ‘alla ricreazione dello spirito’, avevano visto la luce singolarmente. È interessante notare come in quasi tutte le traduzioni dal tedesco la parola ‘Liebhabern’ venga trasformata in ‘dilettante’, termine che in italiano ha ormai acquisito una accezione spregiativa, contrariamente al significato della sua radice, che è il ‘diletto’. Riprendendo l’idea del ‘diletto’ si sposta invece il focus sulla già accennata ‘ricreazione dello spirito’, che si realizza, a mio parere, godendo delle differenti forme musicali di danza che le compongono. In merito all’interpretazione delle Partite – prosegue la Guglielmin – dopo essermi legata ad una tradizione che, ritengo, debba sempre far parte della nostra formazione musicale, ho pensato di riguardarle alla luce di nuove idee ed ispirazioni, tratte comunque da letture di testi e trattati, altre partiture e, non ultime, esecuzioni storiche. È interessante notare in questi lavori quanto J. S. Bach sia legato alle commistioni con i diversi stili europei: come ripeteva spesso il M° Kenneth Gilbert, il Cantor rimane forse il più europeo dei musicisti del suo tempo, nonostante non abbia mai lasciato la sua terra”.

“Grazie alla sensibilità di una musicista appassionata come Elisabetta Guglielmin, portiamo alla terza edizione di Vespero un progetto musicale inedito, un vero e proprio regalo per il nostro pubblico”, commenta la presidente di AMI Modica Anna Maria Spoto: “La collaborazione con l’Orchestra Barocca Siciliana, inoltre ci consente quest’anno di strutturare sinergie significative, caratterizzate dal desiderio di riportare i musicisti sul palscoscenico e di ricominciare dalla bellezza della condivisione della musica e della cultura in genere. Anche il successivo appuntamento sarà nel segno di questa collaborazione: il 17 agosto l’Orchestra presenterà El violin de Oro, con un originale programma dedicato al repertorio spagnolo per violino del periodo barocco”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI