Filippo Raciti non è più l’allenatore del Modica calcio

I ringraziamenti della Dirigenza per il lavoro svolto
Tempo di lettura: 2 minuti

Filippo Raciti non è più l’allenatore del Modica Calcio. Le strade del Modica e del tecnico catanese si dividono dopo appena quattro mesi in cui Raciti ha dimostrato di essere un grande uomo e un ottimo allenatore capace di tenere unito lo spogliatoio, oltre a dimostrare di essere molto preparato anche tatticamente.

Un “divorzio” consensuale tra la dirigenza dei “Tigrotti” e Raciti. Purtroppo gli obiettivi del tecnico non collimano con quelle della dirigenza presieduta da Michele Zocco che a malincuore ha dovuto accettare la decisione dell’ormai ex trainer rossoblu’

“Ci dispiace non poter continuare a lavorare insieme a Filippo Raciti – spiega il presidente Michele Zocco – ma il calcio è questo. Filippo ha ambizioni che non collimano con i nostri interessi ed è giusto che ognuno faccia la propria strada. In questi quattro mesi alla giuda del Modica -continua -ha dimostrato tutto il suo valore sia come uomo, sia come allenatore serio e di grande professionalità. Il nostro è stato un rapporto sereno e sempre leale e per questo voglio ringraziarlo – conclude il massimo dirigente rossoblù – per tutto quello che ha fatto per il Modica Calcio”.

Parole al “miele” nei confronti di Raciti anche da parte del Direttore Generale dei rossoblù Pippo Vicari: “Filippo prima di essere un allenatore di grandi prospettive e dal grande futuro è un mio grande amico – spiega Vicari – e non poterlo avere con noi anche il prossimo anno mi dispiace tantissimo, ma chi mastica calcio sa benissimo che queste cose possono accadere. Il nostro non credo sia un addio – continua -ma un semplice arrivederci. Auguro a Filippo le migliori fortune in tutto e per tutto perchè lo merita. Ora -conclude il DG modicano – voglio rassicurare i nostri tifosi, perchè ci siamo già attivati per trovare un validissimo sostituto. Abbiamo già delle trattative in corso e nel giro di pochi giorni contiamo di ufficializzare il suo nome per iniziare così a costruire il Modica del futuro, un Modica che speriamo possa continuare a regalarci emozioni forti come quelle che ci ha regalato la scorsa stagione che purtroppo è stata interrotta sul più bello”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI