Ragusa. Attiva la rete solidarietà a seguito emergenza sanitaria

La rete di solidarietà diffusa messa a punto nei giorni scorsi a Ragusa è ormai a pieno regime. È già iniziata infatti la consegna di pacchi alimentari e buoni spesa per far fronte all’emergenza economica legata al Covid-19. Il servizio si attiva chiamando il numero unico 0932676767, a cui rispondono più operatori, o via mail seguendo le indicazioni riportate sul sito web del Comune nell’apposito spazio “in evidenza”.
“Nostro obiettivo – dichiara il sindaco Peppe Cassì – è quello dare risposte individuali, secondo le specifiche esigenze di ciascuno. La risposta alla crisi, infatti, non può essere solo alimentare: attraverso la rete di solidarietà diffusa rispondiamo anche ai bisogni di strumenti tecnologici per garantire la prosecuzione dell’attività scolastica da casa, di prodotti per l’infanzia e di farmaci. Per quanto riguarda i farmaci è bene chiarire che la rete offre assistenza diretta, acquistando i medicinali e recapitandoli all’utente tramite i propri volontari. Il buono spesa infatti non dà diritto al resto in caso di costo del prodotto inferiore al valore del buono stesso.
A ieri le donazioni ricevute all’Iban del Comune IT77O0503617000T20006660001, con causale “Emergenza Coronavirus” ammontavano a circa 66.000 euro, frutto della generosità straordinaria di un centinaio di donatori che è risultata essere superiore a quella registrata in città molto più grandi della nostra e che ci dà modo così di rispondere a diversi tipi di necessità”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI