I calciatori stranieri del Ragusa hanno fatto rientro a casa

0
309

I calciatori stranieri dell’Asd Ragusa Calcio 1949 hanno fatto tutti rientro a casa. “La decisione è stata concordata – afferma il direttore generale Francesca Grigorio in una intervista rilasciata oggi al quotidiano “La Sicilia” – con i ragazzi che stanchi, avviliti dalla situazione di emergenza, e non potendo muoversi per nulla, hanno voluto rimpatriare”. Ivan Berterame, Franco Stancanelli e Nacho Torres sono dunque rientrati nelle rispettive nazioni. I primi due sono argentini, l’ultimo uruguaiano. Gli altri stranieri in forza al Ragusa vivono in Sicilia. “Al momento riesce difficile parlare di calcio giocato – aggiunge Grigorio nel pezzo a firma di Salvo Martorana -. L’epidemia da Covid-19 sta facendo molte vittime, cagionando moltissimi danni in tanti settori compreso quello calcistico. Le società sportive vaghiamo nel vuoto. Non sappiamo come comportarci e diventa sempre più difficile programmare il prossimo futuro”. Il direttore generale del Ragusa ricorda che le società dilettantistiche affrontano spese notevoli. “E ad oggi si trovano con un pugno di mosche in mano – incalza ancora Grigorio sempre nello stesso articolo – Tutte rivendichiamo qualcosa: il Paternò che era lì quasi per raggiungere l’obiettivo della vittoria campionato; il Sant’Agata determinata a giocarsi le ultime sei partite senza perdere la speranza di potere agguantare la prima in classifica; il Rosolini che aveva tutte le carte in regola per migliorare la sua posizione in classifica; il Palazzolo ed il Giarre di giocarsela fino all’ultimo per un posto nei play off, e così le altre. Speriamo che qualsiasi decisione verrà presa, si rispettino il criterio dell’oggettività e i risultati conquistati sul campo. Noi nel frattempo rispettiamo le regole di comportamento, e ci alleniamo rimanendo a casa”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

8 + 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.