Contenziosi in materia di energia: i casi risolti nel 2019 da Confconsumatori Ragusa

Confconsumatori Ragusa come ogni anno ha registrato e preso in carico nel corso del 2019 numerosi casi di disservizi nella fornitura di energia elettrica e gas che si sono risolti positivamente grazie all’utilizzo dello strumento della conciliazione paritetica. La conciliazione paritetica è una procedura di risoluzione alternativa delle controversie che garantisce imparzialità e una più rapida soluzione delle controversie grazie alla presenza, congiuntamente, di un rappresentante dell’associazione e di un rappresentante dell’azienda.
Di seguito solo due dei numerosi casi gestiti dallo sportello che opera nel ragusano.
Grazie alla conciliazione paritetica, una donna di Ragusa è uscita dall’incubo di un maxiconguaglio da 26.000 euro: la Società fornitrice dell’energia elettrica era rimasta sorda alle richieste dell’utente, nonostante le irregolarità fossero più d’una (contatore elettrico illeggibile, fattura unica emessa dopo quattro anni, ecc.). Grazie all’intervento di Confconsumatori, la donna ha ottenuto il ricalcolo della somma dovuta, notevolmente inferiore a quella richiesta, calcolata sulla base dei consumi reali, con decurtazione sia dell’addebito degli interessi di mora che dell’importo per cui era maturata la prescrizione, da pagare in un piano di ben trenta rate.
In un altro caso, un consumatore ha richiesto l’attivazione del contatore di energia elettrica presso una nuova abitazione e, dopo aver pagato le spese relative all’allaccio, non ha ottenuto alcun servizio. Per diversi mesi, l’utente ha cercato di contestare la mancata attivazione presso gli uffici della società fornitrice di energia. Successivamente, non avendo ottenuto alcunché, si è rivolto a Confconsumatori; avviato il tentativo di conciliazione paritetica, la società ha immediatamente attivato il misuratore e riconosciuto all’utente un indennizzo di € 1.200,00 per tutti i disagi patiti.
L’INTERVENTO DI CONFCONSUMATORI – in questi due casi, fortunatamente, i consumatori non si sono fermati di fronte ai silenzi della Società fornitrice e hanno voluto difendere i loro diritti avvalendosi dell’aiuto di Confconsumatori Ragusa. La responsabile provinciale, Avvocato Samantha Nicosia, approfondite le ragioni degli associati, ha proposto di tentare la strada della conciliazione paritetica per definire la controversia insorta con la compagnia fornitrice di energia elettrica, usufruendo della collaborazione dell’Avvocato Carmen Agnello, conciliatrice per il settore energia di Confconsumatori. Grazie all’intervento dell’Associazione gli utenti in breve tempo e senza esborso di spese giudiziali, hanno ottenuto una risoluzione bonaria del contenzioso.
Le vicende risolte favorevolmente da Confconsumatori Ragusa richiamano l’attenzione sul problema dei comportamenti scorretti delle Aziende che talvolta fanno leva sulla scarsa conoscenza dei propri diritti da parte degli utenti e sul loro timore di incorrere in spese maggiori, ha affermato Samantha Nicosia di Confconsumatori Ragusa.
«L’esito favorevole dei casi ragusani – aggiunge l’Avvocato Carmen Agnello, conciliatore Confconsumatori in materia di energia – invita a ricercare l’assistenza di Confconsumatori prima di piegarsi alle richieste (in alcuni casi indebite) delle Società fornitrici di energia elettrica e gas».
Per informazioni è possibile contattare Confconsumatori Ragusa ai recapiti: cell. 3480521494; email confconsumatorirg@alice.it

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI