Come difendersi da maltempo raffreddore e……..depressione stagionale.. di Francesco Roccaro

Arriva la stagione del maltempo e insieme ad essa, raffreddore influenza e depressione conseguenziale. E’ meglio sapere come difendersi con pochi ma utili consigli a base di una dieta piena di zuppe, centrifughe, con tante buone verdure, miele e  alimenti ricchi di omega 3.Oggi siamo tutti  meteoropatici, o quasi. Cielo coperto, temporali, forti venti, freddo , grandine  e nevischio  sono i responsabili  dei nostri repentini cambiamenti d’umore. E’ scientificamente provato che in base a ciò anche le normali consuetudini alimentari  degli italiani ( pare uno su ogni  quattro) cambi di conseguenza. Quando fuori fa tempesta , per chi può permetterselo, sale la voglia di restare in caso al calduccio e con il “tepore casalingo” la voglia di concedersi a  zuppe e tisane bollenti d’ogni tipo. Secondo una scrupolosaindagine della Confederazione-Cooperative, con questa “voglia casalinga”,prospera anche la concomitante lettura di libri e riviste del 10-15%, come anche  del 25% aumentano le “ maratone televisive no stop” con incetta di film d’ogni tipo ed interminabili serie tv. Anche lo “shopping diretto” subisce la flessione del casalingo , con l’e-commerce che riesce a battere ogni tipologia di “ traditional shopping”. Forte incremento  anche della spesa alimentare a domicilio in generale e , come detto prima, anche delle ordinazioni riguardanti  zuppe proteiche d’ogni tipo. Ovviamente fa eccezione a questo trend invernale il periodo natalizio, dove tutto viene messo in disparte e dove nessun tipo di vento, pioggia e neve, fermano la  famelica utenza dall’invadere gli shop coloratissimi e splendenti d’ogni addobbo luccicante, per accaparrarsi  “ ogni tipo di regalo natalizio”.E parlando di Natale non possiamo tacere sul “terrificante” argomento dieta. Nel periodo del freddo, la scelta dei consumatori  italiani premia con  circa un 15-20% in più, i pasti caldi con zuppe di verdure o di pesce o carni bianche. Le  centrifughe sono sempre  più utilizzate per preparazioni di bevande alla frutta, nel giusto tentativo dirinforzare le difese immunitarie. Anche i weekend fuori porta ( che prevedono uscite per minimo 48 ore) in questo periodo vanno sotto nelle preferenze di circa il 10%. Dall’indagine della Conf- cooperative  è emerso anche che negli ultimi anni alle gite improvvisate vengono di gran lunga preferiti e i soggiorni in zone ed istituti  termali o in  strutture organizzate con ottimi centri benessere e spa.Dato interessante è che I pranzi  e le cene vengono consumati dagli utenti direttamente nei propri appartamenti di soggiorno.

I nostri consigli sulla “Dieta difendi-umore”

Per chi ha la possibilità di stare più tempo a casa proponiamo una semplice la “dieta difendi-umore”. Essa prevede la preferenza diverdure a foglia verde scuro. Una verdura su tutte: gli spinaci. Essi sono ricchi di vitamina C e di forti quantità magnesio, sostanze fondamentali  nel ciclo biologico di trasformazione del triptofano e della conversione biochimica della tiroxina in serotonina e dopamina. Come sappiamo questi due potenti neurotrasmettitori sono i mediatori chimici a livello delle sinapsi dei neuroni, antagonizzando naturalmente  l’azione dei“polypeptideanxiety” ( responsabili dell’ansia e malumore) ed inducendo quindi uno stato naturale di serenità e benessere. Una grande quantità di magnesio ( e quindi effetto antidepressivo)  lo troviamo anche nelle bietole , altra importante verdura a grande foglia verde scuro. Le tisane al te verde invece assicurano protezione dallo stress ossidativo ed invecchiamento, quelle al timo rappresentano un’ottima soluzione per combattere tosse, raffreddore, bronchite e mal di gola per infiammazioni della faringe,mentre quelle all’alloro( ricche di potassio, rame, calcio, manganese, ferro, selenio, zinco e magnesio) rappresentano una valida difesa contro le infiammazioni  gastro-enteriche che spesso sono cause di malesseri generalizzati che minano alla base il nostro umore.

Nella nostra “Dieta difendi-umore”  non poteva mancare un cenno sugli antidepressivi naturali. Primo fra tutti il miele. Componenti essenziali della sua natura biochimica antidepressiva  sono la quercitina ( flavonoide)  ed il cacao naturale ( ovviamente presente anche nel cioccolato) . Queste due sostanze  ricche di potenti  antiossidanti consentono il rilascio continuo di endorfine, definite da tutti come gli “ ormoni del benessere”. Un uso “controllato” di noci, mandorle, nocciole, noccioline americane, semi di girasole lino e zucca ( che a Natale non mancano mai) grazie al loro alto contenuto di acidi grassi insaturi (utili per la sintesi delle prostaglandine – mediatori del dolore),completano l’elenco delle sostanze utili al nostro  benessere e al  buonumore basale. Ovviamente, da buon amante del mare, ribadisco che sulla tavola non devono mancare, pesci ad alto contenuto di omega 3 e  per i palati esigenti, molluschi e crostacei anche surgelati.Se ci pensiamo bene in fondo, questa  “Dieta difendi-umore” , togliendo, i cibi super pesanti e gli abusi delle festività, sembra proprio fatta per il Natale che sta arrivando. Facciamone buon uso e Buone faste a tutti Voi.

 

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI