A Ispica qualificati nuovi O.S.A.. Saranno al servizio della comunità e potranno valorizzare l’Agricoltura Sociale

0
1641

Si sono svolti ai Ispica nei giorni scorsi gli esami per acquisizione di qualifica del corso di Operatori Socio Assistenziali (O.S.A.) progettato dall’ente di formazione CIPA-AT di Catania e finanziato dalla Regione Siciliana, nell’ambito dell’avviso pubblico 2/2018 attraverso il quale è stata offerta ai disoccupati una programmazione formativa
totalmente gratuita finanziata dal Programma Operativo FSE 2014-2020 Regione Sicilia.
Il corso, della durata di 744 ore, si è svolto a Ispica nel periodo compreso tra Gennaio e Settembre 2019 con la pausa estiva del mese di Agosto e ha visto i corsisti impegnati in lezioni didattiche frontali incentrati su argomenti quali Igiene e sicurezza, Alfabetizzazione informatica, Comunicazione, Psicologia, Animazione sociale, Medicazione, Igiene e cura, Tecniche di mobilizzazione, Economia domestica ecc e per un periodo di 280 ore in attività di stage presso strutture presenti sul territorio di Ispica laddove gli allievi hanno avuto la possibilità di mettere in pratica le capacità operative e le competenze acquisite in aula.
Grande è stata la soddisfazione dei docenti e dal Tutor che hanno visto nei corsisti costanza, determinazione, tenacia, entusiasmo nello svolgimento del corso ma soprattutto tantissima voglia “ di fare” dimostrata durante l’attività di stage.
Sono tredici i nuovi operatori socio assistenziali che hanno brillantemente superato l’esame finale strutturato in una prova scritta, una orale e una prova pratica .
Molto compiaciuto il Presidente dell’ente Dott. Gaetano Agliozzo, che ha dichiarato quanto utile sia il ruolo dell’OSA per rendere migliore le condizioni di vita delle persone più deboli e ha voluto personalmente consegnare le pergamene ai singoli operatori augurando ai neo qualificati un sereno e proficuo lavoro anche perché già sono state attenzionate dalle strutture che li hanno ospitati per l’attività di stage. Il presidente inoltre ha assicurato la disponibilità dell’ente per una offerta formativa rispondente alle esigenze del territorio ispicese ed ibleo in generale avendo già aperto una sede accreditata a Modica.
Sulle opportunità occupazionale ne ha parlato il tutor del corso, l’agronomo Giuseppe Alecci riferendosi al contesto socio economico della comunità ispicese e in particolare sull’importanza che ha la nuova agricoltura, nell’ambito dell’azienda multifunzionale che da alcuni anni ha riscoperto l’antico e prestigioso ruolo di attività sociale, promuovendo servizi alla persona, interazioni con piante ed animali, contatti con spazi e ritmi diversi da quelli ordinari. In particolare ha spiegato che l’agricoltura sociale è quella attività che impiega le risorse dell’agricoltura e della zootecnica, per promuovere azioni terapeutiche, di riabilitazione, di inclusione sociale e lavorativa, e ha proposto ai neo operatori di ipotizzare un Progetto per la comunità ispicese, avente lo scopo di realizzare servizi, proposte e interventi per gli anziani al fine di contrastarne e migliorare la qualità della vita.
Questi i nomi dei giovani disoccupati che hanno superato gli esami ed hanno acquisito la qualifica:
Damiano Fava, Angela Figura, Patrizia  Franzò, Carmela  Giudice, Luana Giunta, Nadia  Guarrella, Giovanni,   Livia, Dario  Lorefice, Vincenza  Molè, Elisa  Scollo, Magdalena  Stalska e Irene Tropiano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

undici + uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.