Da sabato 30 novembre al via la XXIV edizione del “Festival Organistico Internazionale di Ibla”

Sabato 30 novembre, alle ore 19, presso la Chiesa Anime Santissime del Purgatorio prenderà il via la XXIV edizione del “Festival Organistico Internazionale di Ibla” patrocinata dal Comune di Ragusa con la direzione artistica del Maestro Marco D’Avola.
Il calendario dei concerti, tutti ad ingresso libero ed orario di inizio fissato per le ore 19, prevede oltre a quello in programma sabato 30 con l’esibizione del Maestro Marco D’Avola all’organo e le trombe di Salvatore Iaci e Valerio Caccetta, altri quattro appuntamenti.
Sempre presso la Chiesa Anime Santissime del Purgatorio si terranno anche, venerdì 6 e sabato 7 dicembre i concerti di Alexandra Von Beaulieu Marconnay all’oboe e Frank Hauk all’organo e quello di Frederic Deschampes all’organo.
Due saranno invece gli appuntamenti con il Festival Organistico Internazionale di Ibla programmati presso la Chiesa Collegio Maria SS. Addolorata.
Il primo, domenica 8 dicembre, con le Fanfare Ensemble di ottoni, percussioni ed organo ed il secondo, martedì 10 dicembre, con il baritono Joseph Lia e Natalia Rakhmatulina all’ organo.
“Il Comune – dichiara l’assessore allo spettacolo e centri storici Ciccio Barone – ha deciso di patrocinare questo straordinario evento culturale giunto alla sua XXIV edizione, in quanto ritiene che l’alto livello dei concerti oltre ad attirare tanti spettatori metterà in risalto ancora una volta una parte del ricco patrimonio organario delle nostre chiese”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI