Commissario ad Acta per il bilancio consuntivo a Comiso. Italia Viva chiede chiarezza sui numeri dell’ente locale

“La nomina del commissario ad acta da parte della Regione, con riferimento alla mancata approvazione del bilancio consuntivo 2018, è una questione che deve renderci necessariamente vigili oltre ad obbligarci a guardare la vicenda da molto vicino”. Ad affermarlo è Vincenzo Maggio di Italia Viva Comiso che interviene nel caso che sta alimentando il dibattito politico in città. “L’assessore al Bilancio Manuela Pepi – aggiunge Maggio – ha dichiarato che si tratta di atto dovuto. Ma altrettanto vero è che parimenti dovuta era l’approvazione del bilancio secondo i termini previsti dalla legge. E così, purtroppo, non è stato. Sono passati sette mesi e il documento non è ancora approdato in aula. Ci chiediamo per quali motivi. Non è nostra intenzione, naturalmente, lasciarsi andare a facili allarmismi ma riteniamo sia opportuno, oltre che lecito, chiedersi per quale ragione sia accaduto tutto ciò. Inoltre, vorremmo che l’amministrazione comunale facesse chiarezza su un altro fatto: sono da confermare o meno le voci che parlano di un disavanzo che ammonta a circa tre milioni di euro? Ecco, auspichiamo che, con rapidità e soprattutto trasparenza, l’amministrazione metta la città a conoscenza su come intende procedere per trovare le necessarie coperture finanziarie”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI