A Modica concluso corso spirometria Fimmg-Metis: si va verso il medico di famiglia 3.0

La spirometria rappresenta uno strumento diagnostico di primo livello, importante per la maggior parte delle malattie polmonari e per il monitoraggio della terapia cronica nei pazienti con problemi respiratori. A Modica Sabato ultimo scorso si è concluso il primo corso di spirometria targato Fimmg-Metis, indirizzato a dodici medici di famiglia della provincia con il supporto didattico di Giovanni Adamo e Grazia Poidomani. L’acquisizione di conoscenze e metodiche ha creato un bacino professionalizzante per i medici partecipanti, che permetterà loro di fornire nuovi servizi presso i propri ambulatori nel prossimo futuro.
Il corso, infatti, voluto fortemente dalla sezione provinciale Fimmg di Ragusa nella persona del Segretario generale Roberto Licitra, si connette ed attualizza le ultime novità nel campo della medicina generale, consolidate dalla nuova legge di bilancio, che stanno indirizzando la figura del medico di famiglia verso il cosiddetto medico 3.0, ossia il medico di famiglia che potrà fornire ai propri pazienti servizi basati sulla diagnostica di primo livello quale ecografia, spirometria, dermatoscopio e consulenze specialistiche in telemedicina.
La sezione provinciale Fimmg di Ragusa è stata una delle prime in Sicilia ad abbracciare queste novità. Il corso di spirometria, infatti, è solo l’ultimo corso professionalizzante che la sezione ha promosso in provincia e si affianca a quello di ecografia organizzato da Dario Morana.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI