Atti persecutori ai danni dell’ex compagna. Il Gup condanna un uomo di Comiso

0
378

Condannato a 6 mesi di reclusione dal giudice del Tribunale di Ragusa, Claudio Maggioni, un 60enne di Comiso accusato di avere commesso atti persecutori ai danni dell’ex compagna 50enne. Secondo l’accusa, l’imputato avrebbe tempestato di sms la donna, a qualsiasi ora del giorno e della notte. L’uomo, inoltre, avrebbe anche seguito la donna fino a Ragusa, dove lavorava. Nella denuncia presentata ai carabinieri di Comiso, la 50enne ha elencato una decina di appostamenti sotto casa e nel posto di lavoro da parte dell’imputato. Il giudice ha anche disposto il risarcimento danni in favore della parte offesa pari a 5.000 euro. Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna dell’imputato alla pena di 8 mesi di reclusione. Il processo si è celebrato con il rito abbreviato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

dodici + diciassette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.