Monterosso Almo. Stasera in memoria di Padre Pacifico Amato verrano consegnati particolari doni

0
634

In occasione dei dei festeggiamenti di Maria Santissima Bambina, la famiglia Scala, di Pozzallo, su volontà del congiunto Alessandro, deceduto qualche mese fa, ex allievo e discepolo a Siracusa di Padre Pacifico Amato O.F.M. presso il convento di S. Giovanni alle Catacombe, questa sera nel corso della messa delle 19,30, donerà dei manufatti in metallo preparati e modellati dal loro familiare. Questi manufatti, di rara bellezza e maestria, saranno non solo di arredo ma anche di utilità presso la tomba di P. Pacifico, situata nella chiesa di S. Anna in Piazza San Giovanni.
È un piacere da parte delle comunità parrocchiale constatare come l’azione sacerdotale di Padre Pacifico, a distanza di 50 anni dalla sua scomparsa, possa essere ricordata e portata avanti sia da coloro che lo conobbero in vita e ne apprezzarono le doti umane e spirituali sia da coloro che ne hanno sentito parlare e che ancora sentono il “profumo“ del suo messaggio cristiano.
Padre Pacifico, al secolo Salvatore Amato, era nato a Monterosso Almo il 6 gennaio del 1918. Vesti’ l’abito francescano, dando inizio al noviziato, il 6 maggio del 1934. Emise la professione temporanea il 12 maggio del 1935 e quella solenne il 27 agosto del 1939. Ricevette l’ordinazione presbiteriale il 22 marzo del 1947. Il 3 giugno sempre del 1947 , proveniente da Scicli, arrivò a Siracusa nel convento di San Giovanni alle Catacombe dove svolse la sua attività fra i giovani quale assistente della Gioventù di Azione Cattolica. Il 4 dicembre del 1967 per volontà dei Superiori fu trasferito a Bagheria e venne assegnato a Baida(PA) presso lo studentato della Provincia Francescana di Sicilia, diventando il confessore spirituale dei chierici. Dopo qualche tempo, anche per l’aggravarsi della malattia polmonare, ritornò a Siracusa presso il Convento di San Giovanni alle Catacombe. Il 20 dicembre del 1969, a 51 anni, chiudeva la sua vita terrena.

Foto Giovanni Bucchieri

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

uno × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.