Risposte sul futuro dell’aeroporto di Comiso. Gurrieri (M5S Ragusa): “Il Sindaco Cassì pretenda risposte certe”

0
413

Mi fa piacere che sia stato avviato, a palazzo dell’Aquila, un dibattito serio sul futuro dell’aeroporto di Comiso. Resta, però, un rammarico. E cioè il fatto che ad intestarsi la paternità di questo dibattito non sia stato il sindaco di Ragusa che rappresenta la nostra città. Siamo ancora in tempo, però, per rimediare”. E’ questo il senso dell’intervento fatto in aula dal consigliere M5s Giovanni Gurrieri che ha puntato l’indice sulla progettualità riguardante la crescita e lo sviluppo del territorio.

“E’ inutile continuare a nascondersi dietro un dito – afferma Gurrieri – visto che il calo repentino dei voli dell’aeroporto ha determinato un proporzionale calo delle presenze turistiche sul nostro territorio comunale. I numeri parlano chiaro. E sono negativi su tutti i fronti. Sono previsti, come se non bastasse, ulteriori tagli alle rotte, e ne ho parlato in aula, che evidenziano un quadro a dir poco preoccupante”. Gurrieri sottolinea di comprendere che il Comune di Ragusa non è nelle condizioni di imporre una propria linea. “Ma il sindaco, in qualità di rappresentante dell’intera comunità ragusana – incalza il consigliere pentastellato – deve pretendere di ricevere delle risposte sul futuro dello scalo. Lo deve ai numerosi operatori economici della città che hanno investito, e non poco, scommettendo sulla crescita turistica. E adesso, invece, si trovano con un pugno di mosche, o quasi, in mano. Ecco Cassì deve intervenire in nome e per conto anche di questi operatori economici. Avrebbe dovuto alzare la voce già da tempo così come ha fatto per la Ragusa-Catania. Già nello scorso mese di luglio, per l’esattezza giorno 11, abbiamo richiesto che potesse essere convocata una seduta aperta del Consiglio comunale per discutere della vicenda dello scalo tutti assieme. Ma anche oggi è indispensabile che si possa fare il punto su quelle che vogliamo definire politiche per la promozione del territorio e senza le quali non possiamo garantirci il futuro che, come città ricca di bellezze monumentali e paesaggistiche, di certo ci meritiamo. Torno a reiterare un invito al sindaco affinché non prenda sottogamba la vicenda e intervenga in maniera adeguata il prima possibile. Sul futuro dell’aeroporto di Comiso si fonda anche la crescita futura della nostra città”.

Inoltre Gurrieri prosegue mettendo in luce un altro aspetto. “Nei mesi scorsi – dice – si è adunata la VI commissione Sviluppo economico, di cui sono componente, appositamente per incontrare la cordata privata di Aeriblei e mi chiedo: perché non abbiamo avuto più notizie? Perché se l’argomento è stato trattato in commissione dobbiamo esimerci dal trattarlo in Consiglio comunale? Inoltre, se il Comune non ha alcun potere, perché è stata convocata una commissione consiliare con la società iblea, impegnando tempo ed energie del Comune di Ragusa?”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

due × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.