Monterosso Almo. Molto riuscita l’edizione. 2019 del Premio Aquila d’Oro

0
1464

Nella splendida location di piazza San Giovanni venerdì 30 Agosto si è svolta la edizione 2019 del “Premio Aquila d’Oro“. Lo spirito della manifestazione prevede la premiazione di un personaggio monterossano che si è particolarmente distinto nella società per la propria capacità, generosità ed operosità. Quest’anno l’Amministrazione comunale ha stabilito di variare il criterio assegnando il premio, consistente in una targa, a più persone che con il loro operato hanno lasciato una traccia nella società locale. Ed ecco che sono stati scelti personaggi della cultura, della solidarietà e dello sport. Per la sezione cultura sono stati premiati due poeti, Gaetano Carnibella e Gaetani Lia. Il primo medico specializzato in igiene pubblica ha ricevuto nel 2014 una menzione d’onore al concorso internazionale di poesia “Il Federiciano ” e nel 2015 al concorso “La gorgone d’oro”, sempre nel 2015 si è classificato primo al concorso nazionale di poesia “il duomo di Milano” e nel 2018 partecipa al premio internazionale di letteratura città di Como. Gaetano Lia nato nel 1970’ a Siracusa è un appassionato di scrittura e lettura che si affaccia ai concorsi letterari nel 2015. Da allora ad oggi ha ricevuto ben 170 tra premi e riconoscimenti tra cui 50 primi premi ed un premio alla carriera in Calabria.
Premiati poi quattro scrittori: il prof. Angelo Schembari, il prof. Giuseppe Scollo, la dott.ssa Stefania Cicero e Giovanni Distefano. Il primo nato nel 1972 si laurea a Catania in lettere classiche presso l’universita di Catania , da sempre impegnato in una azione di riscoperta e conoscenza del patrimonio storico locale è autore di diversi importanti pubblicazioni. Il prof. Scollo nato nel 1942 si è laureato in lettere presso l’università di Catania, è impegnato fin da giovane in politica e nel sociale, ha scritto diversi articoli e pubblicato numerose pubblicazioni. La Cicero, nata nel 1988, si laurea presso l’accademia di belle arti di Ragusa diventando docente di decorazione. Nel 2019 pubblica il suo primo romanzo dal titolo “il dottor Bianchi” .
Il signor Distefano classe 1945 lavora per tanti anni a Vizzimi , luoghi del Verga, dove si innamora della cultura letteraria , da lì incomincia a scrivere poesie in dialetto siciliano ricevendo diversi premi. Nel 2028 presenta il suo primo volume “ l’ultima spagghiata”.
Premiati poi per la sezione scuola sia i diplomati che i laureati con il massimo dei voti. Per la sezione solidarietà viene chiamato sul palco padre Sebastiano Amato missionario in Congo da più di 44 anni. L’Amministrazione Comunale , sensibile si valori della solidarietà , ha scelto di sostenere l’impegno di padre Amato ,che promuove il diritto dei bambini congolesi all’istruzione , con un contributo che possa servire ad aiutarlo nel portare avanti la scolarizzazione di tanti bambini affinché si liberino dall’analfabetismo e dall’ignoranza.
Un riconoscimento alla memoria viene consegnato ai familiari del dottor Antonio Benincasa ultimante scomparso . Persona stimabilissima , un medico capace e scrupoloso che ha ricoperto importanti funzioni sia in campo medico, del volontariato ed amministrativo. È stato un padre e un marito esemplare e sempre presente.
Premiata anche la Caserma dei Carabinieri della cittadina Montana. La targa, consegnata dal primo cittadino Salvatore Pagano, è stata ritirata dal comandante della stazione Carabinieri maresciallo Franco Cascone . La motivazione è stata : per l’ottimo lavoro che quotidianamente svolgono i militari presenti che ha reso il presidio di Montetosso Almo un sicuro e riconosciuto riferimento per tutto il territorio e per la disponibilità, sensibilità e professionalità con cui tutti giorni prestano il loro servizio alla comunità.
Premiato anche il bravo ed esperto cuoco / pizzaiolo Bernardo Garofalo
, vincitore di numerosi premi internazionali come migliore pizzaiolo , per la sua capacità

e professionalità .
Premiato anche Paolo Cirmi , ex impiegato comunale nel corpo della Polizia Mumicipale, sempre disponibile ad aiutare e dare indicazioni a tutti in
particolare ai i turisti e forestieri.
Un riconoscimento anche ai giovani ragazzi sportivi monterossani che si sono affermati , con tanti primi posti , nel ciclismo e nel calcio.
Una manifestazione veramente emozionante e ben riuscita grazie al lavoro sinergico di tutta l’Amministrazione comunale ed il Consiglio Comunale.
Presenti le massime autorità civili, ecclesiastiche e militari della provincia iblea.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

4 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.