Modica, è deceduto l’anziano che si era sparato in Contrada Violicci

E’ deceduto l’anziano modicano che si era sparato con la pistola che deteneva in casa, dopo essersela puntata alla tempia con il preciso intento di farla finita. All’ultimo secondo la mano aveva tremato e il colpo non lo aveva ucciso subito ma ora, a distanza di un paio di settimane, l’uomo è deceduto. La morte è sopraggiunta nella serata di giovedì in ospedale, dove l’anziano modicano era ricoverato in condizioni critiche. Il fatto era accaduto in una abitazione nelle campagne di Modica. L’uomo, che pare stesse attraversando un periodo di depressione, mentre tutti dormivano aveva deciso di farla finita. Il rumore dello sparo aveva lanciato l’allarme e subito erano scattati i soccorsi.

Il cervello dell’uomo pare sia stato irrimediabilmente compromesso dalla pallottola, che, miracolosamente, non l’aveva tuttavia ucciso. Il cuore, difatti, ha continuato a battere regolarmente, anche se l’uomo, ovviamente, non è mai stato cosciente.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI