Porto Ulisse. Sequestrate attrezzature balneari abusive. Denunciato ispicese

I militari della Guardia Costiera di Pozzallo hanno effettuato un ulteriore sequestro di numerose attrezzature balneari posizionate abusivamente sulla spiaggia libera di Porto Ulisse a ispica, tra cui ombrelloni, lettini, sdraio e gazebi in legno.
A differenza delle precedenti attività, è stato subito identificato l’autore dell’illecito, un ispiciese che, in assenza del previsto provvedimento autorizzativo, aveva autonomamente occupato un tratto di spiaggia libera, istituendo un vero e proprio stabilimento balneare abusivo.
Tutte le varie attrezzature insistenti sul litorale controllato sono state subito sequestrate ed il trasgressore denunciato alla Procura della Repubblica di Ragusa.

Anche in questo caso, l’operazione effettuata ha consentito di ripristinare la libera fruizione di circa 400 mq. di spiaggia in una località’ particolarmente rinomata sia dal punto di vista ambientale che turistico nonchè meta apprezzata ed affollata di bagnanti nel periodo estivo, che oggi potranno nuovamente usufruire della costa, senza alcuna restrizione od impedimento, grazie all’azione di tutela e difesa del litorale operata dalla capitaneria di porto contro gli abusi perpetrati.

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI