Il M5s Ragusa denuncia la doppia mancanza del numero legale ieri pomeriggio in aula in Consiglio comunale

“Per due volte il numero legale è venuto a mancare ieri pomeriggio quando, in Consiglio comunale a Ragusa, si sarebbe dovuto votare un atto importante come il Pums. Ora, ma dov’è la responsabilità di una maggioranza che si definisce tale? O si attende che sia l’opposizione a colmare questo vuoto? E per quale motivo poi?”.

Il gruppo consiliare M5s interviene dopo quanto accaduto ieri pomeriggio in aula. “In quattro i consiglieri della lista Cassì – affermano i consiglieri pentastellati Zaara Federico, Sergio Firrincieli, Alessandro Antoci, Antonio Tringali e Giovanni Gurrieri – che, a una verifica del numero legale, sono risultati assenti. E, quindi, l’atteso Pums, definito lo strumento delle meraviglie, è saltato. Ora la seduta del Consiglio si riconvocherà nel giro di 24 ore. Ma non è questo il punto. E’ evidente che Cassì non riesce a reggere le redini della sua maggioranza. E la defaillance di cui parliamo lo testimonia. Ma come, sapendo che si sarebbe dovuto trattare in aula un argomento importante come questo, il sindaco non chiede di rinserrare i ranghi e va incontro, politicamente, a una brutta figura del genere? E’ fin troppo evidente che la città non possa essere governata in questo modo. E che quando ci troviamo finalmente dinanzi a uno strumento di cruciale importanza per la vita della città da trattare in Consiglio, si registrino queste defezioni. Speriamo che ciò non accada anche oggi. Ma intanto prendiamo atto dei problemi politici, non da poco, verificatisi ieri”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI