Periferie Ragusa dimenticate, Calabrese (PD): “Cambiano le amministrazioni, ma la musica è sempre la stessa”.

0
477

“Periferie dimenticate e problemi irrisolti: è quanto è emerso da una riunione tenutasi la scorsa domenica con i residenti di c.da Nave a Marina di Ragusa ormai stanchi di lottare per ottenere risposte”. Lo dichiara Peppe Calabrese, segretario cittadino del Partito Democratico di Ragusa.

“In contrada Nave, da oltre 20 anni – spiega Calabrese – le vecchie strade private sono ad uso pubblico, fornite di toponomastica e numeri civici, ma il Comune non le ha ancora acquisite. Avevamo incontrato il sindaco con una delegazione di cittadini qualche mese fa per chiedere l’acquisizione di queste strade, ma la successiva risposta scritta è stata negativa. Quindi le strade rimangono private, anche se il Comune le usa per decongestionare il traffico. La responsabilità civile e penale rimane in quota ai cittadini in caso di danni a persone o cose. Ovvie la delusione e l’indignazione dei residenti, convinti che questo sindaco avesse dimostrato vicinanza ai problemi della gente comune, ma il modo di fare è tale e quale a quello del precedente sindaco: disinteresse e distacco”.

“Continueremo la nostra battaglia fino a quando non otterremo il risultato minimo – conclude Calabrese – cioè cedere la proprietà delle strade private ad uso pubblico al Comune”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

9 − 6 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.