Modica, Vito D’Antona(Sinistra Italiana) “bacchetta” il sindaco

Con l’ordinanza del 4 luglio scorso, il sindaco di Modica, Abbate, richiamando una riunione tenutasi in Prefettura il 14 giugno precedente, nella quale fu concordato “ .. di adottare ordinanze sindacali uniformi su tutto il territorio ibleo, includenti .. anche la regolamentazioni sulle emissioni sonore .. “, fissa la fascia oraria per le emissioni sonore nelle serate di venerdì e di sabato, nonché nelle serate del 10, del 14 e del 15 agosto dalle 19 alle 4 del mattino.
Con una nota della Prefettura, riportata oggi dagli organi di informazione, viene chiarito che le emissioni sonore in tutti i comuni iblei, come da accordo con i sindaci dei comuni interessati, non possono essere consentite oltre le 3.
“Al Sindaco di Modica non resterà che uniformarsi – dice l’ex consigliere comunale di Sinistra Italiana, Vito D’Antona – . Quest’ultima vicenda si aggiunge ad altre, di cui si è reso protagonista Abbate, nelle quali il dato comune è rappresentato da fughe in avanti e ritorni indietro e da decisioni non supportate da valutazioni ponderate o da necessari pareri tecnici.
Dalla questione dei permessi per l’ingresso al cimitero di Modica da parte di disabili ed anziani, in cui si decise in una riunione informale l’onere a carico dei richiedenti, alla vicenda, tuttora aperta, della sostituzione delle lampade nel centro storico, la cui superficialità e la mancanza un’idea precisa delle caratteristiche del nostro centro storico, oltre all’assenza di rapporti con la Sovrintendenza, ci hanno ribaltato negativamente nelle cronache nazionali.
Denunciamo che il rischio di una deriva decisionista vuota e inconcludente rappresentata dagli ultimi atti del Sindaco, che impattano su una sensibilità collettiva o che mettono in discussione anche i rapporti tra istituzioni, e che tante fondate e legittime proteste hanno suscitato in una sempre più vasta opinione pubblica, può avere conseguenze irreversibili sull’amministrazione e sulla credibilità del nostro Comune, anche fuori dai confini locali”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI