Operazione antidroga “Bronx” a Modica. Plauso ai carabinieri da sindaco e Presidente del Consiglio Comunale

Il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, ha voluto compiacersi sin dalle prime ore del mattino con i Carabinieri della Compagnia di Modica e con il loro comandante, Francesco Ferrante, per la brillante operazione antidroga messa a segno nella notte che ha consentito di assicurare alla giustizia dieci persone, portatori di disagi e di droga in un quartiere, quello di Treppiedi Nord, tristemente indicato come “Bronx”, cui è stata denominata l’importante operazione.
“Mi devo complimentare con i militari che hanno dato un colpo e un segnale forte, restituendo alla città parte della serenità perduta – dice il primo cittadino -. La professionalità del capitano Ferrante e dei suoi uomini ancora una volta ha consentito di stroncare il traffico di droga in un quartiere, dove personalmente più volte ho sollecitato i controlli delle forze di polizia. L’operazione antidroga è un segnale importante non solo per Treppiedi Nord ma per tutto il territorio modicano, dove in silenzio si svolgono indagini come quest’ultima, che poi si raccolgono i frutti. Mi preme ringraziare anche la Procura della Repubblica di Ragusa e tutta la magistratura inquirente per avere sostenuto e avallato l’azione dei carabinieri che, voglio ricordare, con le altre forze di polizia che operano a Modica non allentano mai l’attenzione e che già negli anni passati sono state protagoniste di operazioni analoghe, tra tutte, ricordo a me stesso, l’operazione denominata “Campailla”, conclusasi con numerosi arresti e condanne”.
Anche la presidente del consiglio comunale, Carmela Minioto, si congratula coi militari per la brillante operazione.
“Come Istituzione e come mamma – dice – esprimo tutto il mio compiacimento ed il mio ringraziamento ai Carabinieri della Compagnia di Modica e al loro comandante, Capitano Francesco Ferrante, per la brillante operazione portata a termine in queste ore, che ha consentito di assicurare alla Giustizia figuri che attentano al sano e sereno divertimento dei nostri figli. Ad affermarlo il Presidente del Consiglio Comunale di Modica Carmela Minioto.

Avere debellato un’organizzazione che spacciava davanti le scuole e che sfruttava la debolezza e l’euforia dei nostri ragazzi nei luoghi di aggregazione e divertimento come Marina di Modica, conferma, ancora e per l’ennesima volta, la presenza dello Stato e delle Sue Istituzioni nella nostra Città e la garanzia del ‘quieto vivere’ che la loro azione, sistematicamente, trasmette e produce
Sapere che la sana crescita dei nostri ragazzi, è tutelata da chi vigila e controlla, conclude la Minioto, è un sollievo non indifferente

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI