Verso soluzioni concrete dopo tavolo al MEF tra Banca Agricola Popolare di Ragusa e risparmiatori

Oggi presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze il Sottosegretario Alessio Villarosa ha presieduto l’annunciato tavolo di lavoro con Banca d’Italia, il direttore e il presidente della Banca Agricola Popolare di Ragusa ed una delegazione di azionisti. La strada tracciata è quella del dialogo tra le parti, affinchè venga recuperata la fiducia reciproca, con lo scopo di tutelare sia l’equilibrio patrimoniale di una banca agricola che rappresenta un punto di forza per il territorio e sia gli interessi dei cittadini. Lo riferiscono in una nota i parlamentari siciliani del MoVimento 5 stelle Marialucia Lorefice, Steni Di Piazza ed Eugenio Saitta che hanno preso parte all’incontro:
“Siamo soddisfatti – dicono – perché abbiamo assistito ad un momento di confronto costruttivo, dove le parti hanno avuto modo di spiegare nel dettaglio le proprie istanze; tuttavia per arrivare a soluzioni concrete sarà necessario analizzare le singole casistiche e individuare tipologie comuni sulle quali intervenire, con l’avallo di Banca d’Italia. A questo proposito, i vertici di Bapr si sono detti disponibili ad aprire un tavolo di confronto permanente con gli azionisti all’interno dell’istituto bancario.
Ci auguriamo che attraverso tanti piccoli passi si possa arrivare ad una soluzione davvero soddisfacente per tutti; come rappresentati del Parlamento continueremo a vigilare sulla vicenda, ma ci sentiamo rassicurati dall’ottimo lavoro svolto in questi mesi dal sottosegretario Villarosa”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI