L’Avis ha donato un defibrillatore alla sezione Uici di Ragusa

0
350

In autunno sarà indetta a Ragusa una giornata Avis Uici all’insegna della donazione e della prevenzione. E’ il frutto dell’intesa sancita ieri pomeriggio tra la sezione cittadina dell’associazione italiana volontari del sangue, rappresentata dal presidente Paolo Roccuzzo, e dall’Unione italiana ciechi ed ipovedenti dell’area provinciale rappresentata, invece, dal presidente Salvatore Albani. La collaborazione istituzionale prevede anche l’allestimento di un corner informativo Avis nei nuovi locali della struttura ambulatoriale oculistica Uici in fase di realizzazione. Nel corso dell’incontro, l’Avis comunale di Ragusa ha donato alla sezione iblea dell’Uici un defibrillatore cardiaco che è adesso a completa disposizione degli associati nei locali sezionali di via Fucà 2/b a Ragusa. All’appuntamento, tenutosi nella sede Uici, ha fatto seguito la conferenza tenuta da Massimo Trovato, presidente del Gruppo astrofilo Aida di Ragusa e attento divulgatore dell’affascinante materia, che ha intrattenuto i non vedenti e gli ipovedenti iblei presenti, oltre che i numerosi accompagnatori, su un affascinante viaggio attraverso il cosmo che si è concretizzato con la proiezione di foto originali scattate nei cieli siciliani da alcuni astrofili. Si tratta di foto che raffigurano i vari pianeti del nostro sistema solare, i satelliti, il sole, la luna, le comete. Inoltre, è stato possibile l’ascolto audio di vari corpi celesti grazie ai suggestivi suoni in radiofrequenza che raccontano le varie storie del cosmo. La conferenza si è conclusa con il dibattito concernente l’evoluzione della “Teoria dei buchi neri” alla “Realtà del buco nero” che, proprio di recente, è stato scoperto. Le peculiarità di quest’ultima scoperta sono state divulgate nelle scorse settimane.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattro × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.