Cerca
Close this search box.

Treno obsoleto e piccolo, scoppia la protesta

Costretti a viaggiare in piedi o a procurarsi un altro mezzo per raggiungere Gela dalla stazione centrale di Siracusa.
Lo denuncia il Comitato dei pendolari siciliani dopo i fatti di giovedì scorso.

Oltre trenta biglietti pagati per viaggiare a bordo del treno regionale 12824 delle 10,32 che collega Siracusa a Gela, con tappe nel Val di Noto e Ragusa, ma che per carenza di posti, non consentiva l’accesso a bordo per tutti pendolari e turisti. Proprio a seguito delle loro proteste si è ottenuta la disponibilità di un “Minuetto” sul quale sono potuti partire e raggiungere Gela.
“La Regione che è la committente del servizio in base al contratto stipulato fino al 2026 con Trenitalia dovrebbe monitorare i dati relativi al servizio che sono in aumento negli ultimi anni – ha sottolineato il coordinatore del Comitato dei pendolari siciliani, Giosuè Malaponti – invece di operare per disincentivare l’utenza”.

395560
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top