L’Istituto Scolastico “Giorgio La Pira” di Pozzallo conclude l’ultima mobilità di “Rebirth of traditions: a bound between cultures”

0
292

Il Progetto Erasmus + dal titolo “Rebirth of traditions: a bound between cultures” conclude l’ultima mobilità prevista.
Il progetto Erasmus ha avuto come obiettivo principale quello di sensibilizzare gli studenti sull’importanza della storia e dei valori europei e rafforzare il senso d’identità europea attraverso attività volte alla promozione del patrimonio culturale del territorio italiano e delle nostre città/luoghi di appartenenza.
L’Istituto Scolastico “Giorgio La Pira” di Pozzallo, diretto da Mara Aldrighetti, ha ospitato, questa settimana, colleghi provenienti da Galati in Romania, da Gondomar Porto in Portogallo e Mugla in Turchia.
Oltre ad avere definito gli ultimi dettagli del progetto, i docenti, coordinati dalla Referente professoressa Teresa Renda, con la partecipazione dei colleghi Stefania Vittoria, Mariela Di Raimondo , Tina Scarso , Anna Maria Storaci, Daniela Testaverde e Giacomo Iozzia, hanno visitato anche alcune realtà della nostra provincia, che testimoniano alcune tradizioni. A Ragusa il laboratorio Cinabro, dove si restaurano e creano i carretti siciliani. A Scicli, il Museo del Costume, dove oltre a bellissimi abiti degli ultimi anni dell’Ottocento e dei primi del Novecento hanno potuto osservare una reale riproduzione della casa del contadino, con attrezzi da lavoro ed oggetti appartenuti a famiglie della nostra terra. Non potevano mancare i templi di Agrigento, una visita al vulcano Etna e la nostra meravigliosa Taormina.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

10 − cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.