L’importanza di investire in Bitcoin

0
1108

Anche se così non sembra, l’Italia è pronta a scommettere sulle nuove tecnologie. Nonostante il paese non sia tra i più innovativi, non dobbiamo dimenticare che alcune tra le più grandi menti al mondo sono nate qui (e sfortunatamente esportate all’estero); e non smettiamo di crederci, di fatto, come paese stiamo investendo nel Bitcoin e nelle tecnologie che vi sono alle spalle.
La Blockchain secondo molti potrebbe essere la nuova grande tecnologia che spingerà il mondo verso un’economia ed una concezione differente dei dati online. Altri sono titubanti, ma è importante avanzare con la ricerca. Di fatto l’Italia nel 2018 è entrata a far parte della “European Blockchain Partnership” ed ovviamente non manchiamo di avere un gruppo di esperti nel settore che fungono da organo di consulenza per gli enti statali.
Insomma siamo pronti ad una rivoluzione globale del Bitcoin.
Perché è così importante investire in Bitcoin?
Partiamo dal presupposto che il Bitcoin è importante perché decentralizzato. Questo vuol dire che, due persone, conoscendo i relativi “codici”(ovvero gli indirizzi dei rispettivi portafogli bitcoin), possono inviarsi questa valuta con una spesa quasi irrisoria e senza passare per intermediari.
In questo modo è impossibile che lo stato o una banca possa modificare il valore della valuta stessa.
Ma questi Bitcoin dove stanno?
I Bitcoin sono una valuta virtuale, questo vuol dire che non si possono vedere o toccare, ma esistono. Esistono in una base di dati condivisa da tutti gli utenti che utilizzano Bitcoin. Questo vuol dire che tutti possono sapere che un determinato Bitcoin (o una porzione di Bitcoin) appartengono ad un determinato portafogli; attenzione, questo non vuol dire che si sappia esattamente chi possiede quanti bitcoin, perché questa tecnologia è completamente anonima.
Al contrario di una banca, è possibile iniziare ad utilizzare Bitcoin senza tasse ed in maniera completamente anonima. Questo ha portato alla moneta una cattiva fama, all’inizio le valute virtuali venivano utilizzate per acquistare prodotti illegali; oggi fortunatamente non è più così.
Quali sono i vantaggi dei Bitcoin?
Abbiamo già visto alcuni dei vantaggi di Bitcoin:
La valuta è decentralizzata. Nessuna banca avrà mai il controllo sulla sua distribuzione o sul suo valore. Il possessore dei Bitcoin è l’unico responsabile per essi.
La rete è anonima. Nessuno saprà mai chi ha speso Bitcoin e per cosa.
La rete è sicura. La rete Bitcoin è sicura e priva di “equivoci”. Nessuno può rubare o spendere i Bitcoin altrui.
Si ha il possesso dei propri “soldi”. I Bitcoin sono posseduti in un portafogli virtuale e solo con una password complessa si può accedere ad essi. Non si dovranno affidare i propri risparmi a nessuno!
In fine, un ultimo vantaggio è che 1 Bitcoin avrà sempre il valore di 1 Bitcoin, anche se questo può sembrare ovvio, il Bitcoin è spesso usato come semplice bene di scambio o come occasione di investimento, tuttavia è una moneta più valida ed alcune volte più stabile di alcune delle monete minori che ad oggi vengono utilizzate in alcuni stati.
Si può guadagnare con Bitcoin?
Molti l’hanno fatto! Ma molti ci hanno rimesso… Il Bitcoin assume il valore che la gente è disposta a pagare per averlo. Essendo un bene finito, se c’è molta richiesta aumenterà di valore, se ce n’è poca, diminuirà di valore.
In un momento di valore minimo varrà sempre la pena comprare Bitcoin perché sul lungo termine è molto probabile che aumenteranno il loro valore di molto. Purtroppo il valore è soggetto all’opinione dei media, ma con un po’ di studio e la giusta dose di astuzia è ancora possibile investire in Bitcoin e guadagnare cifre importanti.