Inquinamento della costa a Ragusa: ecco dove è vietato fare il bagno

A poche settimane dalla nuova stagione estiva il litorale ibleo a partire dal prossimo 1° maggio e fino al 31 ottobre avrà delle limitazioni nella fruizione delle acque. Il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì, ha disposto, con un’ordinanza pubblicata il 25 marzo scorso, il divieto di balneazione, nei sei mesi, in più tratti di mare. Il motivo è uguale per tutti: inquinamento con divieto di balneazione in corrispondenza della foce del fiume Ippari per un tratto di 175 metri lineari nel tratto ricadente nel Comune di Ragusa.
Stesso divieto nei pressi del porto turistico di Marina di Ragusa per 630 metri lineari e nei tratti di costa vincolati a parco o ad oasi naturali. In particolar modo nei pressi della costa che ricade nei pressi della Macchia Foresta del Fiume Irminio sempre nel tratto del territorio comunale di Ragusa per un tratto di 2.300 metri lineari.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI