Ragusa, detenuto muore in carcere. La Procura indaga

Cesare Rugnetta, 36 anni, celibe e senza figli, detenuti nel carcere di Contrada Pendente a Ragusa, è deceduto lo scorso 20 marzo. L’uomo stava scontando un residuo di pena e in quanto tossicodipendente era stato preso in cura dal Sert e assumeva dosi di metadone per la disintossicazione.
I suoi genitori hanno presentato denuncia contro ignoti per fare chiarezza sul caso. La Procura della Repubblica di Ragusa ha aperto un’inchiesta, quale atto dovuto che mira a far luce sulle cause che hanno provocato l’arresto cardiocircolatorio del detenuto.
Il sostituto procuratore Monica Monego ha disposto l’autopsia sul corpo di Rugnetta, che è stata eseguita venerdì scorso , all’obitorio del cimitero di Ragusa Ibla, dal medico legale Walter Di Mauro.

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI