Soddisfazione per la rimodulazione dei contratti a venti dipendenti del Comune di Comiso. Chiesto da FP Cgile e Rsu un confronto urgente per garantire lo stesso trattamento al resto del personale

0
383

La F.P. CGIL e le RSU del Comune di Comiso esprimono compiacimento per la rimodulazione dei contratti di venti dipendenti del Comune non fosse altro per il fattivo intervento della FP-CGIL, anche se l’entusiasmo è mitigato dal fatto di non poter garantire uguale trattamento al resto del personale.
E’ un nutrito numero di dipendenti che ancora oggi è occupato con un orario ridotto.
Con una nota inviata al sindaco, Maria Rita Schembari, all’assessore al personale, Manuela Pepi, al Dirigente degli affari al personale, dr.ssa Giovanna Iacono e al segretario generale dell’ente, dr.ssa Teresa La Grassa, le RSU della FP CGIL dell’Ente e il segretario generale della FP CGIL di Ragusa, Nunzio Fernandez, hanno chiesto urgentemente la convocazione di un incontro atto a determinare orientamenti condivisi su una piattaforma già oggetto d’interlocuzione con l’amministrazione comunale.
“E’ stato infatti attivato un percorso virtuoso, che se rispettato produrrà certamente, si legge nella nota della FP CGIL, dei risultati per la platea dei lavoratori rimasti fuori e da troppo tempo, dalla possibilità di vedere migliorata la propria posizione lavorativa. Intendiamo agire presto e bene, magari lavorando in sordina, senza sbandierare risultati, facendo parlare i fatti, abbiamo individuato, di concerto con l’Amministrazione un percorso che se ispiri a principi di legalità e trasparenza, un percorso che deve necessariamente precludere iniziative mirate a creare o mantenere privilegi e/o favoritismi che nel tempo, purtroppo, si sono consolidati.
Vogliamo voltare pagina, intendiamo dare vita a un sindacato, che trascenda dalle posizioni personali dei singoli iscritti o dirigenti sindacali e che rappresenti garanzia vera e ristoro alle legittime aspettative di tutti i lavoratori dell’Ente.
Ci auspichiamo che molto presto possa avere inizio un’opera d’incessante risanamento per la quale già da oggi ci vede impegnati come gruppo dirigente della FP-CGIL, attraverso un minuzioso monitoraggio degli atti che ci permetterà di comprendere le complesse dinamiche di funzionamento della macchina amministrativa del Comune di Comiso, così da promuovere e sostenere correttivi che mettano in condizione di equità tutti i dipendenti dell’Ente.
Auspichiamo che presto si possano mettere in campo iniziative atte ad incrementare la platea degli aventi diritto alla trasformazione oraria dei contratti part-time, intendiamo altresì proporre un’immediata verifica di fattibilità circa l’attivazione di alcuni Istituti, da troppo tempo esclusi dalla contrattazione, quali le progressioni orizzontali, ma anche quelle verticali, tenendo conto delle agibilità garantite dalla legge Madia. Si ritiene che attraverso una rimodulazione del fabbisogno della Programmazione Triennale del fabbisogno del Personale, che dovrà necessariamente registrare l’approvazione dello strumento di programmazione finanziaria dell’Ente, si possano intercettare adeguate soluzioni, si ritiene comunque necessario un immediato approfondimento della materia, atteso che l’atto di che trattasi è stato acquisito lo stesso giorno della prevista riunione e quindi non valutato adeguatamente, motivo per cui ci riserviamo di esprimere sin d’ora delle riserve, rispetto alle nuove assunzioni programmate dall’Ente”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

nove + diciassette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.