Modica, docenti fuorisede: la Regione Sicilia potenzia il tempo pieno nella Primaria

0
390

La Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale ha comunicato che il MIUR ha assegnato alla Sicilia un contingente di posti da utilizzare per l’ampliamento del tempo pieno per la Scuola Primaria. Il che vuol dire maggiori opportunità di lavoro per i docenti siciliani ed in particolare maggiori probabilità di rientrare per tutti i professori fuorisede che da anni fanno sacrifici a migliaia di chilometri da casa e dagli affetti pur di svolgere il proprio compito. “La comunicazione di oggi – commenta il Sindaco di Modica Ignazio Abbate – è una diretta conseguenza dell’incontro avuto a Modica lo scorso anno tra l’Assessore Lagalla ed i docenti iblei fuorisede. In quell’occasione l’assessore aveva rassicurato i presenti circa un suo diretto interessamento del problema e così è stato. Coerentemente a ciò che avevamo promesso lo scorso anno, la Giunta ha deliberato il servizio che sarà garantito con un apposito stanziamento per incrementare il servizio di trasporto scolastico e di refezione in previsione dell’aumento delle famiglie che opteranno per il tempo pieno per i loro figli. Nelle prossime settimane partiranno le comunicazioni dagli Istituti Scolastici per sondare l’interesse dei genitori per il tempo pieno. Quindi gli Istituti ci comunicheranno entro la fine di maggio il numero esatto in modo da regolarci per la prossima gara d’appalto per il trasporto e la mensa. L’istituzione del tempo pieno permetterà a tantissimi docenti di tutta la provincia di poter rientrare in sede dopo anni di sacrifici lontani dagli affetti e dalla loro casa. Voglio ringraziare ancora una volta l’Assessore Lagalla per l’interessamento mostrato a nome delle famiglie degli alunni e dei professori”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

3 + 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.