Randagi sbranano gli animali presenti nella villa di Pozzallo

0
3321

Quasi tutti gli animali che dimoravano al loro interno della villa comunale di Pozzallo e che erano un’attrazione, soprattutto per i più piccoli, sono stati uccisi. Dilaniati, probabilmente dallo stesso gruppo di cani randagi che nei giorni scorsi era stato segnalato e che aveva iniziato a destare preoccupazione dopo che, nella notte tra sabato e domenica, aveva sbranato dei gatti davanti ad alcune persone.
Probabilmente sono entrati all’interno della villa da una delle porte laterali lasciata aperta e gli animali poi si sono precipitati nella vasca, vuota in attesa degli interventi di manutenzione e pulizia in programma stamattina, per divorare le anatre, una decina circa, e due cigni neri. “Una scena straziante – commenta il veterinario che da sempre li ha avuti in cura, il dr. Enrico Asta – per le anatre mute non c’è stato nulla da fare, uno dei due cigni è morto poco fa e il secondo presumo nelle prossime ore perché le ferite sono gravissime. Si sono salvati solo i due pavoni, maschio e femmina. Gli animali li ho cresciuti io e tutti li adoravano, i cigni Cesare e Cleopatra li abbiamo messi lì con tanto amore. Zingarella era l’anatra che faceva gli onori di casa. A questo punto credo che toglierò i pavoni dalla villa e non vi metterò più altri animali, a meno che dall’amministrazione non arrivino rassicurazioni ben precise relativamente alle porte ben chiuse e alla gabbie idonee”.

A Pozzallo, numeri alla mano, non si può espressamente parlare di un allarme randagismo, ma ora la paura è che questi cani, forse tre, normalmente docili e inoffensivi, facendo branco possano diventare pericolosi anche per l’uomo. Non è la prima volta, tra l’altro, che si verificano episodi simili; in un altro caso erano state delle galline ad essere prese di mira, ma mai il bilancio era stato così pesante.

Foto copyright

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

otto + cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.