Judo. Due medaglie di bronzo per la scuola Basaki di Ragusa alla SicilyCup Esordienti A e B di Bagheria

Due medaglie di bronzo per la scuola Basaki di Ragusa sono arrivate domenica scorsa a Bagheria. Due bronzi che valgono tanto di più visto che a conquistarle sono stati due ragazzini alla prima esperienza di gara. La prima tappa di “SicilyCup Esordienti A e B” è stata ospitata presso il palazzetto dello sport della cittadina palermitana. La scuola del maestro Salvo Baglieri è stata rappresentata da Alessia Tumino, 52 kg, per la categoria Esordienti B così come Fabiano Diquattro, kg 38, e Giorgio Cappello, kg 50. Per la categoria Esordienti A, invece, sul tatami Enrico Carfì, 40 kg. Alessia Tumino, alla prima gara in assoluto, ha conquistato un beneaugurante terzo posto e solo l’inesperienza le ha impedito di conquistare il gradino più alto del podio. Ma è senz’altro un’atleta dalle interessanti caratteristiche e che tornerà a fare parlare di sé. Stessa cosa è possibile dire anche per Enrico Carfì che si è mosso molto bene e che è riuscito allo stesso modo a ottenere il bronzo. Bene ma non benissimo per il più esperiente del gruppo, vale a dire Giorgio Cappello. Ha vinto due incontri ma non è bastato per salire sul podio. Una giornata no anche per Fabiano Diquattro. “Quello che conta, comunque – sottolinea il maestro Baglieri – è la crescita sportiva di questi ragazzini che, facendo judo, maturano e comprendono quanto questa disciplina, cioè fare judo, permetta loro di essere persone migliori nella vita di tutti i giorni”. Per ulteriori informazioni www.basaki.it

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI