Calcio. Dopo la sospensione della gara con il Megara Augusta, il Ragusa prepara la sfida casalinga di mercoledì con il Frigintini a porte chiuse

0
384

Il Ragusa Calcio come si sa non ha potuto disputare, sabato scorso, a causa del maltempo, la gara programmata sul campo di Sortino con il Megara Augusta. La partita è stata sospesa per impraticabilità del terreno di gioco al 27’ minuto del primo tempo sul risultato di 0-0. Adesso si attendono le decisioni del comitato regionale per sapere quando l’incontro, valido per la 23esima giornata del girone D del campionato di Promozione, sarà recuperato. Nel frattempo gli azzurri dovranno cominciare a prepararsi in vista del prossimo match, la sfida casalinga con il Frigintini. La sfida con i rossoblù si terrà nel turno infrasettimanale di mercoledì 27 febbraio. Si giocherà in casa all’Aldo Campo di contrada Selvaggio, a porte chiuse, a partire dalle 15. Un rinvio che non muta nulla in classifica, con il Ragusa che resta sempre in testa con cinquanta punti all’attivo anche se, adesso, c’è una partita da recuperare. Sette i punti di vantaggio sulle seconde in classifica, il Real Belvedere, che si è visto rinviare il match casalingo, sempre per il maltempo, con il Frigintini, e l’Enna, che invece ha pareggiato in casa con il New Modica. “Dispiace per come è andata sabato scorso – sottolinea Raciti – ma si era già capito, sin dall’inizio, che la partita sarebbe stata sospesa. Va bene così. Con il Megara ce la giocheremo quando saremo chiamati a farlo in occasione del recupero. Adesso, invece, pensiamo al Frigintini che ritroveremo in forma notevole e che, da qualche settimana, è tornato nuovamente in palla dopo avere recuperato alcuni elementi di spicco come Bennardo e Pianese per non parlare del fatto che hanno preso un portiere di peso come Vindigni. I rossoblù, insomma, potranno darci molto filo da torcere. Noi cercheremo di fare valere, per quanto possibile, il fattore campo”. Il Ragusa dovrà rinunciare a Ricca, Furnò e Mazza, che non hanno ancora scontato, per via della sospensione della gara con il Megara, il turno di squalifica. Lo faranno in occasione della sfida con il Frigintini. Un match che gli azzurri dovranno disputare al massimo delle loro possibilità per cercare di proseguire la marcia al comando dello schieramento.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

venti − due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.