Segnalazione al Genio Civile di Ragusa per pulizia alvei di fiumi e torrenti

Il Libero Consorzio Comunale di Ragusa ha provveduto a segnalare al Genio Civile di Ragusa e all’Autorità di bacino regionale per la Sicilia gli alvei dei fiumi e dei torrenti lungo le strade di competenza dell’Ente che necessitano di interventi urgenti di pulitura, a seguito dei recenti fenomeni alluvionali e delle avverse condizioni meteorologiche che si sono verificati nei mesi scorsi.
Il Commissario straordinario Salvatore Piazza e il dirigente del settore Lavori Pubblici Carlo Sinatra hanno rappresentato ‘l’urgenza e la necessità di avviare i lavori di pulitura degli alvei in considerazione che gli arbusti, le piante e i canneti presenti nei letti dei fiumi e dei torrenti costituiscono ostruzione al normale deflusso delle acque con potenziali pericoli alla staticità delle strutture stradali ed in particolare dei ponti. Le strade segnalate sono la sp n. 2 Vittoria-Acate-Santo Pietro per l’alveo del fiume Acate-Dirillo, la sp n.5 Vittoria-Cannamelito-Pantaleo per l’alveo della Cava del Bosco, del torrente Para-Para, della sp 105 Cammarana Scoglitti e della sr Puntasecca-Marcialonga per alveo fiume Ippari, della sp 37 Scicli-Santa Croce per alveo fiume Irminio, della sp 39 Scicli-Donnalucata e della sp 64 Donnalucata-Cava d’Aliga per alveo torrente Modica-Passagatta, della sp 89 Marina di Ragusa-Donnalucta per alveo fiume Irminio e delle sponde del fiume Irminio e Ippari ricadenti all’interno delle riserve rispettivamente della Macchia foresta del fiume Irminio e del Pino d’Aleppo.

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI