S. Croce Camerina. Veronica Panarello dal Gup per calunnia contro il suocero

0
756

Veronica Panarello comparirà il prossimo 28 maggio davanto al Giudice per l’Udienza Preliminare di Ragusa davanti al quale si discuterà sull’accusa di calunnia intentata dal suocero, Andrea Stival. La Procura della Repubblica iblea, infatti, ha già avanzato richiesta di rinvio a giudizio a seguito della denuncia della presunta parte offesa per via del fatto che la mamma/omicida del piccolo Loris aveva chiamato in correità l’uomo indicandolo come autore materiale del delitto.
Veronica Panarello è stata condannata nei primi due gradi di giudizio a trent’anni di carcere in due gradi di giudizio per l’omicidio del figlio avere ucciso il figlio Lorys Stival il 29 novembre del 2014 a Santa Croce Camerina nel Ragusano, e per averne occultato il corpicino gettandolo in un canalone -Le indagini avevano poi accertato la completa estraneita’ (“anche morale” scrisse nelle motivazioni di sentenza, la Corte d’Appello) nel delitto.
Il giudice di primo grado, aveva ordinato la trasmissione degli atti alla Procura per procedere per calunnia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

cinque × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.