Calcio. Il Santa Croce chiude il girone d’andata con un pareggio. Lucenti:” In linea con il programma che ci siamo prefissati”.

0
291

Il pareggio “beffa” contro il Milazzo, nell’ultima gara del girone d’andata, ha lasciato molto rammarico nell’ambiente biancazzurro che si è visto strappare una vittoria che sembrava materializzarsi dal nono gol stagionale del bomber “Re Leone”. Onore, comunque, al Milazzo che nonostante l’inferiorità numerica non ha mai mollato e ha dimostrato di essere squadra di valore che farà bene nel proseguo del campionato. Il Santa Croce però ci teneva a fare bene, nell’ultima gara casalinga del 2018, per regalare ai tifosi e regalarsi una vittoria che avrebbe rimpinguato ancor di più il bottino di punti in classifica. I biancazzurri così chiudono il girone d’andata a ventuno punti in classifica e con buone speranze di conquistare l’agognata salvezza, nonostante, il girone di ritorno si presenterà con un grado di difficoltà superiore, rispetto a quello d’andata. Mister Gaetano Lucenti, smaltita la tensione post partita analizza la gara e la prima parte del campionato vedendo nettamente il bicchiere mezzo pieno. “Siamo contenti del rendimento del girone d’andata, dice mister Gaetano Lucenti – e siamo consapevoli di aver lasciato diversi punti in giro che potevano aiutarci a chiudere il giro di boa con un bottino più consistente. Siamo consapevoli di aver sbagliato qualche scampolo di partita che poteva farci guadagnare qualcosa in più, ma, nonostante ciò abbiamo ventuno punti in classifica che ci consentono ad oggi di essere in piena corsa per il nostro obiettivo della salvezza. A dicembre la società si è mossa bene dandomi a disposizione nuovi giocatori che ancora, però, non sono in condizione. Cercheremo di recuperarli durante la sosta di campionato e sono sicuro che ci aiuteranno tanto per il raggiungimento dei nostri obiettivi. Dobbiamo, comunque, continuare su questa linea, senza dimenticarci di essere una piccola realtà, con un budget ridotto e con giocatori dopolavoristi. Stiamo affrontando un campionato di Eccellenza dove la maggior parte delle squadre si allenano con ritmi da semiprofessionisti, avendo così la possibilità di stare più tempo sul campo. Nonostante tutto stiamo facendo un buon lavoro e ciò vuol dire che i ragazzi si stanno applicando all’unisono con lo staff tecnico per affrontare al meglio partita dopo partita. Siamo consapevoli che la seconda parte del campionato sarà più dura, ma, come lo sarà per noi, lo sarà anche per le altre squadre. Nel girone d’andata abbiamo fatto sei gare in casa e otto fuori, mentre, nel girone di ritorno sarà al contrario e avremo più possibilità di sfruttare il vantaggio di giocare fra le nostre mura amiche e di racimolare quanti più punti possibili in ottica salvezza. Non dimentichiamoci, – continua Lucenti – che per un frangente del girone d’andata siamo stati etichettati come matricola terribile e questo è un vanto per Santa Croce e per una piccola società come la nostra e ci fa capire che ci siamo ritagliati un posto importante in questo campionato. Se si va a guardare la nostra classifica di cinque, sei partite fa, è normale che ci sia un pizzico di rammarico perché occupavamo posizioni importanti, ma, non bisogna farci distogliere dal nostro obiettivo che rimane la salvezza. In questa sosta di campionato cercheremo di lavorare per dare freschezza a coloro che non hanno avuto la possibilità di allenarsi continuamente, parlo naturalmente dei nuovi, e cercheremo di ricaricare le batterie in vista dell’inizio del girone di ritorno che ci vedrà affrontare il forte Palazzolo. Il 5 gennaio, infatti, affronteremo in casa una delle squadre più forti del torneo e dovremo essere in grado di giocare alla pari per cercare di conquistare un risultato positivo. Infine, colgo l’occasione per fare i miei auguri di buone feste a tutti i tifosi del Santa Croce, alla società, ai calciatori e alla stampa, con l’augurio che il 2019 ci possa dare le soddisfazioni che abbiamo avuto nell’anno che ci sta lasciando”.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

dieci + 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.