Pozzallo. L’arresto di un presunto scafista è la prova ulteriore che il binomio accoglienza-legalità funziona.

0
564

“Intendo congratularmi con la Squadra mobile di Ragusa – afferma il Sindaco di Pozzallo – per l’arresto di un presunto scafista che è stato individuato fra i migranti soccorsi da nave “Diciotti”, condotto in carcere insieme a due marocchini rientrati in Italia dopo essere stati espulsi”.
“Ancora una volta – prosegue il primo cittadino di Pozzallo – all’hotspot di Pozzallo si è riusciti a coniugare la legalità con l’accoglienza: da una parte l’operato delle forze dell’ordine garantisce l’ordine pubblico, dall’altra gli operatori assicurano una accoglienza perfetta che va ben aldilà del mero sostentamento o dal prestare le cure mediche necessarie”.
“Un ringraziamento – conclude Ammatuna – a tutti gli operatori dell’hotspot di Pozzallo per l’abnegazione dimostrata, per la disponibilità che va ben oltre gli orari di lavoro e per l’umanità che manifestano verso chi soffre”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

2 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.