Ballottaggio a Comiso. Niente apparentamento Spataro- Digiacomo

0
945

“Non siamo noi che non abbiamo voluto la coalizione Spataro, sono loro che ci hanno trattato a pesci in faccia!” Così Pippo Digiacomo commenta il No della coalizione di centro sinistra alla sua proposta di apparentamento in vista del ballottaggio che a Comiso vedrà di fronte i candidati a sindaco, Filippo Spataro e Maria Rita Schembari.
“La coalizione Spataro – aggiunge Digiacomo- dice che abbiamo fatto una proposta inaccettabile. Quale? Ma se nemmeno hanno voluto sapere chi fosse questo professionista garante della legalità e trasparenza nel cantiere della spazzatura, nei Servizi Sociali, presso l’aeroporto e degli altri temi della nostra campagna elettorale e non hanno neanche voluto sapere chi fosse questo assessore designato che manco s’era candidato? ‘O donna o niente’, è stata la risposta per metterci alla porta!
Eppure, in un post del 17 Maggio, quando si trattò di designare gli assessori al primo turno, Filippo Spataro affermava che per onorare la designazione di Gaetano Scollo, Fabio Fianchino avrebbe fatto mille passi indietro e non li ha poi potuti fare perché la nota di rettifica inoltrata presso la Commissione Elettorale era illegittima. Ma non si poteva abusare ancora una volta dello spirito di squadra di Fabio Fianchino o di Gaetano Scollo, questa volta in modo legittimo, per mettere anche noi in condizione di indicare liberamente il nostro assessore? La verità è che non siamo graditi, che i nostri sono temi che incutono una grande preoccupazione, molto grande… e qui sì che gli dò ragione: c’è motivo di essere molto preoccupati”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

16 + 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.