Il Piano di utilizzo del demanio marittimo di Pozzallo è stato bocciato

0
1473

Il Piano di utilizzo del demanio marittimo presentato a suo tempo dal Comune di Pozzallo alla Regione Siciliana è stato bocciato. Nelle more della redazione e approvazione di un nuovo Piano, appare evidente che il rilascio di concessioni, debba essere subordinato, ai fini della legittimità dell’atto, al rispetto dell’art. 4 della legge regionale 29 novembre 2005, n. 15 che, in mancanza di Piani di utilizzo, “consente il rilascio di nuove concessioni demaniali marittime con prevalenza delle previsioni contenute nei piani di utilizzo successivamente approvati”.
Considerato che non si sa ancora nulla del nuovo Piano di utilizzo del demanio marittimo, la domanda è questa:” Chi concede cosa?” Chi, sta per Ente, e cosa, sta per concessioni rilasciate a titolari di impianti pseudo ricreativi ( tappeti elastici e giochi similari che nulla hanno a che fare con la diretta fruizione del mare)) distanti, fra l’altro, solo venti metri dalla battigia.
Se al dubbio sulla legittimità di queste “allegre concessioni” aggiungiamo dosi massicce di inquinamento acustico regalate dai titolari di tali impianti ai residenti della zona con musica ossessiva e ossessionante diffusa dal primo pomeriggio di ogni giorno fino alle tre dopo la mezzanotte, nasce spontaneo un secondo interrogativo:
”Chi autorizza cosa?” Chi, in questo caso, sta per Comune, Siae, Azienda sanitaria provinciale e compagnia cantante, cosa, invece, sta per aggressione selvaggia alla salute e al riposo notturno dei cittadini residenti e dei turisti.
In mancanza di attività di controllo e verifica da parte degli Enti interessati (Comune, Capitaneria di porto, assessorato regionale al Territorio e all’Ambiente), i fatti sopra indicati, come ci è stato rappresentato da numerosi cittadini stanchi di vivere una situazione ambientale selvaggia, con ogni probabilità quest’anno saranno oggetto di denuncia all’Autorità giudiziaria

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

venti + quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.