Modica. L’Assessore Aiello risponde alla consigliera Castello

0
1034

Rilevo, mio malgrado, le difficoltà in cui versa la consigliera Castello in ordine alla procedura di Rimodulazione del Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale del Comune, atteso che non comprende come la situazione contabile-amministrativa di un organismo, sia privato che pubblico, deve essere valutata nel momento in cui si esamina, essendo la stessa dinamica e non statica. Conseguentemente, riportare situazioni precedenti al periodo di approvazione del Piano, è inutile e la porta a distrarsi dai problemi concreti e reali dei privati cittadini modicani e degli operatori economici del territorio comunale, i quali attendono risposte concrete ai loro bisogni e alle loro aspettative.
Nella qualità di Assessore al bilancio e ai tributi, afferma AnnaMaria Aiello nel rispondere al Consigliere Ivana Castello, nel relazionare al Consiglio comunale la proposta di rimodulazione del Piano, ho definito il programma di risanamento che il Sindaco e la Sua Amministrazione intendono attuare per rimettere L’Ente, dopo un periodo ultraventennale, in sana e buona gestione, tenuto conto delle diverse misure di risanamento già attuate, di cui oggi se ne riscontrano gli effetti positivi.
Il progetto di rimodulazione, investendo a 360 gradi l’azione di risanamento, in applicazione delle disposizioni di cui alla Legge di Bilancio 2018, L. n. 205/2017, prevede, in riferimento ai parametri fissati dalla legge de qua, di rimodulare la durata del piano approvato, estendendola in un periodo di quindici anni anzichè dieci, dal 2021 al 2028 .
In sede di dibattito consiliare, peraltro come verificatosi già per le precedenti rimodulazioni, non sono state presentate proposte emendative di eventuale possibile miglioramento e/o rafforzamento della proposta di rimodulazione, così come presentata dal Responsabile del Settore Finanziario, approvata dalla Giunta comunale e corredata dal parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti.
La normativa impone al Collegio dei Revisori dei Conti dell’Ente il monitoraggio semestrale dei risultati economico-finanziari conseguiti durante il periodo di durata del piano di riequilibrio, compreso il ripianamento dei debiti fuori bilancio certificati alla data del 31 dicembre 2012. I predetti debiti, alla data di rimodulazione del Piano, sono stati rappresentati nella loro residua consistenza, di cui ne è stata programmata la risoluzione definitiva.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

3 + diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.