Cerca
Close this search box.

Vittoria. Tavolo permanente su problematiche legate a sicurezza

Tempo di lettura: 2 minuti

Il presidente sezionale Confcommercio Vittoria, Gregorio Lenzo e i componenti del direttivo Luca Corbino e Salvatore Guastella hanno partecipato, ieri sera, assieme ai rappresentanti di altre associazioni datoriali di categoria, al vertice convocato dal sindaco, Francesco Aiello, sulla necessità di dare risposte alla città, e ai commercianti in particolare, sul fronte sicurezza, soprattutto dopo il furto con spaccata che appena qualche giorno fa ha interessato una gioielleria di via Milano, angolo via Cavour. “La proposta di creare un tavolo tecnico permanente che affronti il tema della sicurezza come quello, poi, della definizione di linee comuni per il rilancio del commercio – sottolinea Lenzo – trova naturalmente il nostro assenso perché va nell’unica direzione possibile, quella da noi più volte propugnata, e cioè dell’unione che fa la forza. Solo se ci sediamo tutti attorno a un tavolo per decidere che cosa è meglio per la nostra città, intanto in via prioritaria per quel che concerne la sicurezza, si potrà arrivare a raggiungere risultati soddisfacenti. Riteniamo, anche a fronte delle buone prassi che è necessario attivare in questo delicato contesto, che l’unica soluzione possibile sia quella della interlocuzione approfondita per riuscire a sanare le emergenze segnalate. Riteniamo che la strada sia quella più opportuna”.
Aggiunge il presidente provinciale Gianluca Manenti: “Guardo con interesse al percorso che si sta sviluppando a Vittoria che può diventare ipotesi di lavoro anche in altri centri del nostro territorio alle prese con la stessa problematica. Metto in evidenza il grande lavoro di cucitura che sta svolgendo il presidente sezionale anche nella qualità di consulente esterno del sindaco. Resto perplesso da alcune polemiche sorte ad arte da parte di alcune componenti politiche, indirizzate al nostro presidente sezionale, forse perché mal suggerite, ventilando ipotesi di conflitti d’interesse che non hanno ragion d’essere anche alla luce delle prescrizioni contenute nel nostro statuto che, in proposito, parlano assolutamente chiaro. Serve, piuttosto, dare un calcio alle polemiche e cercare di formare un fronte comune rispetto a tutta una serie di questioni che non possono passare sotto silenzio”.

521739
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top