Cerca
Close this search box.

Calcio. Santa Croce si fa imbrigliare dal Real Siracusa

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Santa Croce stecca la prima di campionato e concede i primi tre punti al Real Siracusa. I siracusani sfruttano l’unico vero tiro in porta della partita e trovano una vittoria che visti i demeriti dei locali non fa una grinza. Il Cigno come si è visto nelle due gare di Coppa non riesce ad essere incisivo in avanti e, nonostante, un secondo tempo giocato quasi tutto nella metà campo avversaria, non riesce a trovare quella rete che poteva raddrizzare la gara. Il film dell’incontro vede un Santa Croce volitivo che crea, ma, non concretizza, preferendo ostinarsi a imbrigliarsi in passaggi dentro l’area di rigore ospite, invece di concludere a rete. Una grande occasione capita nei piedi di Camara che servito da Elton, conclude debolmente. Lo stesso Camara qualche minuto dopo viene lanciato in area, ma invece di concludere a rete, preferisce un improbabile passaggio al centro che vanifica tutto. Gli ospiti invece, a dieci minuti dal termine della prima frazione di gioco, sono più cinici e sugli sviluppi di una discesa, colgono con un tiro di Frittitta la rete del vantaggio. Nella ripresa Galfano riorganizza la squadra e la pressione diventa maggiore, anche se le occasioni da rete sono davvero poche. L’unico a scaldare i guanti del portiere ospite è Bello con un tiro dal limite che l’estremo difensore devia in corner. Ci prova anche il giovane Tomasi, ma il suo tiro a giro finisce di poco fuori. L’ultima occasione dei biancazzurri è sulla testa di Celestre, ma il giovane attaccante biancazzurro non riesce a ribadire in rete un perfetto cross di capitan Ravalli. Con il passare del tempo la stanchezza prevale e le ultime emozioni le regalano gli ospiti, impegnando il bravo Eyre che oggi esordiva con la maglia del Santa Croce.

Di seguito il commento di mister Angelo Galfano.

“Purtroppo il calcio è questo è nell’unico tiro in porta subito l, abbiamo preso il gol che che ha consentito ai nostri avversari di portare via i tre punti. Avevamo iniziato bene e avevamo pure cominciato a giocare con un buon piglio. Abbiamo creato anche un paio di occasioni in cui ci siamo trovati in due uomini davanti al loro portiere, ma ci è mancata la giusta cattiveria e abbiamo sprecato malamente. Poi loro nell’unico tiro in porta del primo tempo hanno trovato la rete e giustamente si sono chiusi. Nella ripresa abbiamo chiuso nella loro metà campo il Real Siracusa e nelle poche occasioni avute, il loro portiere si è superato, soprattutto, su quel tiro di Bello. Poi abbiamo sprecato l’occasione capitata a Celestre su quel colpo di testa da buona posizione e la squadra è stata travolta dalla frenesia. La perdita di Bruno Bryan per infortunio ci ha privati del riferimento in attacco e nonostante abbia provato a cambiare modulo, non siamo stati incisivi. Ho inserito tutti gli attaccanti che ho a disposizione, provandoli in diverse posizioni, ma non siamo riusciti a scardinare il muro eretto dagli avversari. La mancanza di condizione e la stanchezza ha fatto il resto e negli ultimi quindici minuti, devo ammettere che c’è stato un calo fisico. Il secondo tempo è stato certamente migliore rispetto alla prima frazione e nei primi venti minuti li abbiamo schiacciati nella loro area, ma se non facciamo gol, diventa davvero dura contro una squadra che si chiude in quella maniera. Non cerco alibi e non ne volevo parlare, ma se non riesci a giocare a due tocchi e sei costretto a continui cambi di gioco perché gli avversari sono arroccati in difesa, diventa difficile. Ripeto non voglio cercare alibi ai miei giocatori. Sabato andiamo a giocare contro il Misterbianco che ha fatto l’exploit a Lentini e dico ai ragazzi di non deprimersi per una sconfitta, ma, di fare tesoro degli errori commessi, perché questa è l’unica medicina che conosco. A Misterbianco andremo a fare la nostra partita e cercheremo di rifarci della sconfitta di oggi”.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top