Cerca
Close this search box.

Chiaramonte: “Conflitto d’interesse del consigliere Catania” 

Tempo di lettura: 2 minuti
Il capogruppo di opposizione di Chiaramonte Gulfi, Gaetano Iacono (foto), è intervenuto in merito al recente incontro avvenuto nella sede comunale tra il sindaco, l’assessore ai servizi sociali, il consigliere di maggioranza Giancarlo Catania e i vertici dello Iacp.
 “Dare ai Chiaramontani alloggi popolari migliori e adeguati penso che sia un obiettivo comune e prioritario. Ciò che però fa nascere perplessità è il mischiare ruoli pubblici e interessi privati e questo non può avvenire. Il consigliere Catania di professione amministra condomini, sia privati sia pubblici compresi quelli dello Iacp e presumibilmente, per ragioni professionali, intrattiene rapporti con le ditte che svolgono i lavori di ristrutturazione sfruttando il superbonus statale”, dice Iacono.
“Appare quantomeno particolare come il consigliere Catania abbia inteso organizzare un incontro istituzionale affrontando il tema delle ristrutturazioni delle case del lotto 8 del Villaggio Gulfi, abitazioni che lo stesso consigliere amministra. Per altro, come si legge da resoconti di stampa, lo stesso consigliere Catania caldeggia l’attuazione di interventi, da parte dello Iacp, di ristrutturazione attraverso il superbonus”.
Il consigliere prosegue: “Tutto questo non si chiama conflitto di interessi? Crediamo che sia non opportuno che un consigliere in carica utilizzi il suo ruolo per intervenire in un incontro del genere, per cercare di orientare delle azioni e per poi occuparsi – da privato – delle procedure burocratiche da porre in essere”.
“Infatti i  condomini che Catania amministra e che potranno essere oggetto di ristrutturazione attraverso il superbonus 110% dovranno poi presentare dei permessi al Comune dove lo stesso svolge il ruolo di consigliere di maggioranza. Lo stesso consigliere probabilmente collabora professionalmente con ditte specializzate negli impianti del fotovoltaico e, stando a quanto scritto nel sito della ditta GC, nello stesso incontro il sindaco Cutello invita l’Istituto a mettere a disposizione i tetti degli immobili per installare dei pannelli fotovoltaici”.
“Tutto ciò appare degno di una segnalazione allo Iacp di Ragusa chiedendo una maggiore sorveglianza. Chiediamo che il consigliere Catania sgombri il campo pubblicamente da possibili sospetti di conflitti d’interessi e che faccia un passo indietro dimettendosi. ll Comune deve essere una casa di vetro e il sindaco dovrebbe garantire questo assunto” – conclude.
495663
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top