Francia. Nuova Equitania: 36mila persone evacuate causa incendi

Tempo di lettura: 2 minuti

Almeno 6.000 persone sono state evacuate a causa di focolai di incendi appicati nella città di Landiras, appartenente al dipartimento della Gironda della Francia meridionale, e che ha divorato oltre 9.000 ettari di terreno. Il prefetto delegato per la sicurezza del sud-ovest della Francia, Martin Guespereau, ha affermato che gli incendi continuano a essere “molto intensi e che finora ha coinvolto 16 abitazioni, divorate dal fuoco nella città di Belin-Beliet. “È una situazione molto difficile per le persone che stanno vivendo la stessa angoscia già dello scorso mese di luglio. Il nostro primo obiettivo in questa lotta è salvare vite umane. Al momento fortunatamente non si registrano vittime”, ha sottolineato il funzionario francese. La Prefettura segnala inoltre che la velocità del vento, la siccità e le alte temperature hanno provocato il rapido propagarsi delle fiamme, interessando un’area paragonabile a sei campi da calcio, dove operano più di 1.000 vigili del fuoco e alcuni canadair. Sulla cause, il prefetto Guespereau ha affermato che l’origine non è stata ancora determinata «ma dei quasi quaranta incendi registrati ieri in Gironda, è evidente che alcuni sono stati provocati da piromani. Il nostro obiettivo è individuarli e prenderci cura di loro”. Le autorità hanno ordinato la chiusura di numerose strade per la vicinanza delle fiamme, come l’importante autostrada A63 che collega la città di Bordeaux e Bayonne, e il valico di confine di Irún tra Francia e Spagna. Gli incendi boschivi sono iniziati lo scorso luglio nella Gironda, ma sebbene fossero controllati, non si sono mai completamente estinti e nelle prime ore di mercoledì si sono riattivati e diffusi in diverse città come Landes, Hostens, Saint-Magne e Moustey. Finora, gli incendi registrati da luglio hanno causato la perdita di almeno 20.600 ettari di terreno e l’evacuazione di quasi 36.000 persone. Le autorità francesi riferiscono inoltre che nei giorni scorsi sono scoppiati incendi boschivi nei dipartimenti meridionali di Drome, Lozère e Aveyron, che hanno distrutto migliaia di ettari di vegetazione che hanno causato il ricovero di oltre 3mila persone intossicate dall’esalazione dei fumi tossici.

 

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI