Bruca: ridente località balneare, frazione di Scicli. Riceviamo

Tempo di lettura: 2 minuti

Per chi non vi fosse mai stato, via Telemaco e via Afrodite ( denominazione stradale mitologica, frutto di una riunione tecnica notturna al Comune di Scicli nei lontani anni ’60 ) sono le due vie principali che portano al Lido Bruca, costellate qua e là da crateri profondi anche 20 cm.
Ieri ho visto cadervi dentro una ragazza, che passeggiava verso la spiaggia; ho temuto il peggio, per fortuna ha avuto “solo” una slogatura alla caviglia e qualche abrasione.
Non oso immaginare cosa potrebbe succedere se vi cadesse dentro, a velocità, un bambino in bicicletta.
Bruca è stata abitualmente dimenticata da tutte le amministrazioni degli ultimi 40-50 anni: metà borgata priva di fognatura, con pozzi a perdere, naturalmente, e pavimentazione stradale ultratrentennale con crateri lunari.
Se qualcuno dovesse farsi molto male, di chi sarebbe la responsabilità, visto che la situazione è nota da tanto tempo?
Mi auguro che si abbia il buon senso di intervenire preventivamente, prima che qualcuno si faccia veramente male.
Oltre a Sampieri e Donnalucata, esiste anche Bruca, non più tanto ridente…

A.B.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI