I “Ragusani nel mondo” tornano in presenza

Tempo di lettura: 2 minuti

I “Ragusani nel mondo” tornano in presenza. Sabato 31 luglio sarà piazza Libertà ad accogliere e riabbracciare coloro che nel mondo hanno portato alto il nome della provincia di Ragusa ci sarà nuovamente il pubblico, anche se, naturalmente, con ingressi contigentati e in numero minore per garantire il distanziamento sociale. Dopo la digital edition del 2020, a tutti gli effetti un’anteprima, riparte dunque il premio “Ragusani nel mondo” con la sua 26esima edizione. Dopo aver celebrato il traguardo delle 25 edizioni, adesso si apre un nuovo ciclo che guarda alla sobrietà per recuperare il significato più intrinseco del premio stesso, l’appartenenza alla propria terra d’origine. Una ripartenza che ha avrà anche un significato di ottimismo e auspicio per un ritorno verso la normalità, mettendoci alle spalle un passato fra i più incerti della storia contemporanea. Un messaggio di speranza che anche il premio, fra tutti gli eventi pubblici e privati dell’estate 2021, vuole dare alla comunità iblea, sullo sfondo di una recuperata fiducia a livello nazionale. “Con il coinvolgimento di numerosi componenti dello staff organizzativo, in collaborazione con alcune aziende private e il patrocinio di enti pubblici , sarà realizzato un evento che vuole raccontare ancora una volta storie umane e professionali in capo a iblei che si sono affermati in Italia e nel mondo e che vada a braccetto con la promozione del territorio ibleo”, commenta il direttore dell’associazione Ragusani nel Mondo, Sebastiano D’Angelo che assieme al presidente Salvatore Brinch e al direttivo sta mettendo a punto la nuova edizione anche quest’anno presentata dai giornalisti Salvo Falcone e Caterina Gurrieri. L’evento vedrà la presenza dei premiati selezionati che avevano già  dato un saluto nel corso dell’edizione digitale del 2020, con particolare riferimento alla biologa e ricercatrice ragusana Concetta Castilletti, neo Cavaliere della Repubblica, agli onori della cronaca per aver isolato per la prima volta il virus all’interno della speciale struttura operativa dell’ospedale Spallanzani di Rona, alla dott.ssa ragusana Fiorella Gurrieri, genetista, con un passato di ricercatrice nello studio e nell’individuazione di importanti genomi, all’ing. Toni Azzarelli, di origine pozzallese, manager nel settore delle comunicazioni telefoniche in Inghilterra, alla soprano, di origini ispicese, Claudia Oddo, molto affermata in Germania dove risiede. Infine una presenza spumeggiante ed originale, quella di uno dei più affermati maghi/illusionisti italiani, il ragusano Maurizio Di Martino, in arte Martin, che nel corso della trasmissione sorprenderà con un numero ad effetto. Sarà premiato anche Ray Civello, imprenditore di successo nel settore della bellezza in Canada, di origine modicana. Altra importante testimonianza sarà quella del ricercatore vittoriese Andrea Carfi, uomo di punta nel team della società farmaceutica negli Stati Uniti Moderna, che tanti meriti ha avuto nella sperimentazione di un vaccino che si sta rivelando efficace nella lotta alla pandemia. Un segnale di speranza per il mondo intero che vede in prima linea un medico ibleo. Il premio sarà dunque consegnato il 31 luglio e la serata sarà come sempre trasmessa in diretta sulle tv siciliane, sul web e sui social.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI