Ogni bambino deve essere liberato

Tempo di lettura: 2 minuti

La Giornata dei Bambini Vittime della violenza, dello sfruttamento e dell’indifferenza contro la pedofilia compie 25 anni. Il tema di quest’anno è “Ogni bambino deve essere liberato”, slogan che vuole richiamare l’attenzione di tutti sui piccoli, che molte volte sono vittime di persone senza scrupoli e senza morale. Purtroppo la violenza contro i piccoli è un fenomeno in crescita, e don Di Noto, fondatore di Meter, sottolinea che la pedofilia è un crimine nei confronti dell’umanità.
L’Associazione Meter Onlus, fondata don Fortunato di Noto, come ogni anno organizza questa giornata, che viene celebrata lungo una settimana con diverse iniziative di sensibilizzazione e lanciare l’appello alla tutela di tutti i minori.
Dal 25 aprile al 2 maggio sono stati infatti pensati momenti di approfondimento, preghiera e attività che non prevedano assembramenti, ma che sono condivisi sul web e in grado di coinvolgere pienamente scuole e parrocchie.
Per la giornata 2021 Meter ha organizzato due iniziative principali, per realizzare delle mostre virtuali sui canali social dell’Associazione. La prima è “Ti dono la mia infanzia felice” riservata ai minori tra 6 e 10 anni, dove ai piccoli viene chiesto di fotografare un oggetto significativo della loro infanzia, accompagnandolo con un nastro giallo e con una breve riflessione.
La seconda iniziativa è “Scatti e non scarti” si rivolge ai ragazzi delle scuole superiori e adulti. Si chiede di fotografare un oggetto, elemento naturalistico, o un essere vivente che richiami il messaggio della tutela, della protezione e del sostegno dell’infanzia.
La giornata nasce per ricordare a tutti la sofferenza causata ai più piccoli da violenza, sfruttamento e indifferenza. Questa è stata istituita nel 1995 e nel tempo si è imposta all’attenzione di istituzioni, persone e comunità.
A Radio Vaticana don Di Noto ha affermato “Sono tanti i gesti che possiamo fare: garantire la tutela e la crescita integrale della persona e quindi dei bambini, e di conseguenza far sì che dove c’è un bambino ci siano luoghi e persone che vigilino perché il male non venga mai a ferire un piccolo”.
Si può fare tanto, si deve fare tanto perché i bambini sono il futuro, sono la vita che va avanti, è compito del mondo adulto farli vivere bene.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI