Rischio idrogeologico. Fondi anche a Santa Croce Camerina

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Sindaco di Santa Croce Camerina, Giovanni Barone, comunica che, con Decreto del Ministero degli Interni di concerto con il ministero dell’Economia e delle Finanze in data 23 febbraio sono stati assegnati al Comune di Santa Croce Camerina ben 1.970.000,00 di euro, per interventi di messa in sicurezza del territorio per il rischio idrogeologico, previsti dal comma 139, dell’articolo 1, della legge 30 dicembre 2018, n. 145.

Il Comune di Santa Croce Camerina, aveva presento istanza nei termini previsti, ovvero entro il 15 settembre 2020, con quattro fondameli opere, seguito indicate:
– Intervento per riduzione rischio frana in località Caucana, in località Lungomare delle Anticaglie, dell’importo di € 800.000,00;
– Regimentazione acque piovane in c.da Pescazze per riduzione rischio esondazione torrente Biddemi, dell’importo di € 800.000,00;
– Nuova Costruzione di un canale di gronda in via monti Iblei in località Casuzze dell’importo di € 250.000,00;
– Nuova costruzione di un canale di gronda in via Matteotti, dell’importo di € 120.000,00

Queste opere, attese da tantissimi anni sia in paese che nelle zone di Caucana, Casuzze, Finaiti nord e Pescazze, permetteranno di poter finalmente dare le dovute risposte al contrasto al dissesto idrogeologico al nostro territorio con opere di regimentazione delle acque piovane.
“Territorio ed ambiente – commenta il Sindaco – da sempre cavallo di battaglia della mia Amministrazione. Il raggiungimento di tale obiettivo per quattro progetti su cinque presentati in materia di interventi idrogeologici rappresenta un successo dell’Amministrazione e dimostra che l’attenzione è molto alta per la sicurezza del territorio. Non solo l’igiene per quanto concerne la differenziata, ma qui si parla di sicurezza della cittadinanza. Santa Croce è anche zona costiera in cui sono orientati gli interventi di cui sopra, per garantire maggiore sicurezza durante i numerosi acquazzoni stagionali che causano allagamenti in varie zone che sfociano sulle spiagge di Casuzze. Quindi intercetteremo e regimenteremo le acque piovane a monte.
Siamo entrati tra i comuni (Ragusa, Monterosso, Vittoria, Pozzallo e Santa Croce) che hanno ottenuto questi finanziamenti. I nostri uffici hanno lavorato alacremente per captare questi fonti che arrivano dopo il PON Sicurezza, il GAL, i Fondi di Rotazioni per le progettazioni. Un riconoscimento va a tutto il nostro Ufficio Tecnico, diretto dall’Arch. Gaudenzio Occhipinti, anche in considerazione del fatto che solo un terzo dei progetti proposti dagli Enti è stato finanziato.
Non ci fermeremo, nonostante i risultati raggiunti sinora. L’azione Amministrativa è sempre attiva.”

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI