M5s Modica. Degrado nel quartiere Sant’Andrea e disagi per i residenti

Un'interrogazione per capire quando, come e se l’Amministrazione interverrà
Tempo di lettura: 2 minuti

Un’interrogazione consiliare, avente ad oggetto “Degrado e abbandono del quartiere Sant’Andrea, conseguenti e persistenti disagi per i cittadini residenti e non” è stata presentata dal M5S di Modica che, per bocca del suo portavoce in Consiglio Comunale, Marcello Medica, chiede conto e ragione all’Amministrazione Comunale sulla mancanza di un’adeguata attenzione ad uno dei quartieri storici della città sempre più degradato e abbandonato.
Da tempo, si evidenzia nell’interrogazione, il quartiere Sant’Andrea versa in uno stato permanente di degrado e abbandono e ciò nonostante le continue segnalazioni di cittadini residenti oramai stanchi di subire continui disservizi e i conseguenti disagi; nel suddetto quartiere vi sono diversi immobili disabitati in condizioni oltremodo precarie e finanche pericolose per l’incolumità pubblica, per non parlare delle aree da tempo transennate; inoltre, nonostante il suo continuo spopolamento, è ad oggi abitato da tante famiglie che necessitano di servizi pubblici adeguati come tutte le famiglie di ogni zona e quartiere della città.
Nell’atto consiliare si fa presente che, periodicamente, cittadini residenti del quartiere hanno provveduto ad inviare via e-mail ripetute segnalazioni per chiedere interventi di scerbatura e pulizia di alcuni siti abbandonati che favoriscono il proliferare di animali di ogni tipo e che mettono a repentaglio la salubrità dei luoghi e la salute delle persone; che le suddette aree transennate e gli edifici pericolanti costituiscono un pericolo per l’incolumità pubblica, oltre a restringere la carreggiata stradale e a rappresentare un’immagine indecorosa dell’intero quartiere; che nonostante il tempo già trascorso, i cittadini attendono ancora gli interventi risolutivi degli annosi problemi che abbassano sempre di più la qualità della vita del quartiere, favorendone il suo continuo spopolamento.
Nell’interrogazione, indirizzata al Presidente del Consiglio Comunale, Carmela Minioto, e al Sindaco, Ignazio Abbate, pertanto, si chiede: quando si procederà a mettere in campo tutti gli interventi richiesti dai residenti del quartiere Sant’Andrea e volti a debellare ogni pericolo in atto, dovuto principalmente allo stato di degrado e abbandono di alcuni siti ove abbondano erbacce, rifiuti e animali di ogni tipo; quali azioni intende intraprendere l’Amministrazione Comunale per rimuovere le transenne che insistono da tempo in vari punti, agevolando in tal modo la circolazione veicolare, e per mettere in sicurezza gli immobili disabitati e pericolanti che mettono a repentaglio l’incolumità pubblica; se l’Amministrazione Comunale sta pensando di mettere in campo delle azioni concrete volte al recupero e alla valorizzazione del quartiere Sant’Andrea in uno stato di perenne abbandono, evitando in tal modo il suo continuo spopolamento.
Il M5S di Modica, auspica, pertanto, una maggiore attenzione per il quartiere, attraverso concrete risposte ai cittadini residenti che da tempo attendono invano gli interventi più volte richiesti.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI