Confermato riconoscimento del consorzio di tutela Ragusano Dop

Nuovo ed importante traguardo per lo sviluppo della filiera del Ragusano dop: il formaggio principe degli iblei, l’oro giallo del nostro territorio, il prodotto che può aiutare gli allevatori e tutto il settore zootecnico del nostro comprensorio a superare le difficoltà evidenziate da tempo e la crisi che in maniera sempre più marcata investe il mondo della produzione. Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica del 12 giugno scorso è stato pubblicato, infatti, il Decreto col quale il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha confermato il riconoscimento di legge al Consorzio per la Tutela del Formaggio Ragusano Dop conferendo allo stesso l’incarico di svolgere le funzioni di cui alle vigenti norme in materia di “controlli e vigilanza sulle denominazioni protette e sulle attestazioni di specificità”. Si tratta di un rinnovo di rito che però, per il Ragusano, assume una importanza particolare tenuto conto che l’incarico di che trattasi è conseguente e fa riferimento al nuovo disciplinare di produzione contenente le modifiche approvate dalla Commissione UE con regolamento approvato lo scorso 18 ottobre e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Unione Europea del 25.10.19. Il Consorzio ha così tutti i requisiti per poter sviluppare azioni dirette ed indirette per non solo promuovere il Ragusano ma anche per la tutela della denominazione di origine e per contrastare ogni contraffazione ed ogni illegittimo utilizzo della stessa denominazione.
“L’impegno profuso dal Consiglio di Amministrazione e le azioni messe in campo, hanno dato i frutti sperati e prodotto i risultati fortemente voluti da tutti i soggetti della filiera – ha dichiarato il presidente del Consorzio Giuseppe Occhipinti . Il lavoro, sicuramente determinante, del Direttore Enzo Cavallo si è reso utile e proficuo per il superamento di ogni problema e per portare a termine un iter burocratico particolarmente complesso ma alquanto promettente per un ulteriore necessario rilancio del formaggio tutelato e per una sua maggiore affermazione commerciale. Siamo grati ai responsabili del Ministero per la collaborazione e per il sostegno che ci hanno dato. Siamo così nelle condizioni di lavorare nell’interesse di tutto il territorio attraverso un prodotto di grande valore e l’impegno di tanti produttori vocati a garantire ai consumatori la qualità delle loro produzioni”

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI